Il Team Brilla adotta la “spending review” dopo l'abbandono di uno degli sponsor

La formazione trevigiana, in difficoltà economica per le gravi insolvenze di uno dei main sponsor, concede il nulla osta a Sartori e contiene i costi in attesa che il tutto si regolarizzi

SAN BIAGIO DI CALLALTA Ormai da svariati mesi, il Team Brilla è alle prese con una situazione di difficoltà economica determinata dalla grave insolvenza di uno dei main sponsor, l’azienda Cieffe Forni Industriali, che non ha versato alcun importo relativo alla sponsorizzazione 2016 ed è ancora debitrice di parte del dovuto per la stagione 2015. Quanto rivendicato dal Team Brilla è ovviamente documentato da regolari contratti sottoscritti dalle parti, in forza dei quali i legali del sodalizio trevigiano stanno adoperandosi per ottenere i pagamenti nel più breve tempo possibile.

Nonostante gli sforzi compiuti dalla società – che quest’anno ha allestito una formazione Elite-Under 23 (la Selle Italia-Cieffe-Ursus) molto competitiva nella quale continuano a mettersi in luce promettenti talenti – questa situazione ha avuto conseguenze sul morale della squadra e dello staff, anche se il rendimento è stato sempre all’altezza della situazione. “Dobbiamo ringraziare i ragazzi e lo staff tecnico – sottolinea il Presidente Ivan Parolin – per la dedizione e l’attaccamento alla maglia che stanno dimostrando. Usciremo da questa situazione perché la ragione è indiscutibilmente dalla nostra parte, ma è innegabile che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo momenti di forte preoccupazione. Siamo persone serie e responsabili, non potrebbe essere altrimenti”. Le difficoltà nella gestione economica di questo frangente hanno indotto i dirigenti a mettere il nulla osta a disposizione degli atleti che desiderassero sistemarsi in un’altra formazione. “Mirco Sartori ci ha chiesto di poter usufruire di questa opzione e lo abbiamo accontentato – spiega il General Manager Gian Pietro Forcolin - Da lunedì Mirco sarà un corridore della Mastromarco: ci spiace moltissimo separarci da un atleta forte e serio come lui, ma la sua tranquillità è per noi più importante”.

Nell’ottica di un contenimento dei costi correnti, in attesa che la situazione torni a regolarizzarsi, il Team Brilla ha anche trovato un’amichevole transazione contrattuale con la società Vitesse, che dallo scorso anno ha curato con successo la comunicazione del team promuovendo l’ambizioso progetto di trasformare la squadra in una grande opportunità di crescita e formazione per gli atleti che ne fanno parte. “I nostri consulenti sono veri professionisti e persone molto sensibili – prosegue Forcolin - che hanno preferito fare un passo indietro per non pesare sulla squadra né penalizzare l’attività e gli atleti, pur continuando a darci consulenza per l’ordinaria amministrazione fino al termine della stagione”. “Confidiamo di poter ripartire presto con immutato entusiasmo dopo questa brutta avventura. Siamo amareggiati ma non molliamo. Tuttavia è evidente che chi ci ha creato un danno così grave dovrà risponderne nelle sedi dovute”, conclude il Presidente Parolin.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento