Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Debutto nel 2015 ricco di emozioni per la Zalf Euromobil Désirée Fior

Maronese e Toniatti portano al team trevigiano due medaglie d'argento, rispettivamente al memorial Polese e alla Firenze-Empoli

foto di Nicola Toffali in azione con la maglia listata a lutto

CASTELFRANCO VENETO - E' stata una Zalf Euromobil Désirée Fior subito combattiva e competitiva quella che si è vista sabato alla Coppa San Geo, al Memorial Polese e alla Firenze Empoli. L'impegno su tre fronti ha regalato tante emozioni ai ragazzi in casacca bianco-rosso-verde e anche due medaglie d'argento non prive di qualche rimpianto.

Alla Firenze-Empoli, in una giornata fredda e caratterizzata anche da alcune gocce di pioggia, Andrea Toniatti e Gianni Moscon sono stati costretti ad inchinarsi allo spunto veloce del toscano Thomas Pinaglia (Gragnano) al termine di una prova che ha visto grande protagonista anche Simone Velasco, a lungo in fuga nella fase centrale di gara. Il secondo posto di Toniatti ed il quarto di Moscon sono, comunque, la prova della già ottima condizione del gruppo diretto da Luciano Rui, Gianni Faresin e Luciano Camillo nonostante si trattasse solamente della prima uscita stagionale.

Ricco di sfortuna, invece, il debutto al Memorial Polese di San Michele di Piave: dopo una prima parte di gara corsa con attenzione, con Andrea Borso bravo ad inserirsi nel più importante tentativo di fuga di giornata, riassorbito a tre tornate dal termine, infatti, è stata la malasorte a metterci lo zampino, facendo scivolare fuori strada, poco prima del suono della campana, il treno della Zalf Euromobil Désirée Fior. Nonostante questo Marco Maronese è stato bravo a mantenersi nelle posizioni buone per la volata finale e a conquistare un buon secondo posto alle spalle del sorprendente Filippo Calderaro (General Store).


A completare il bilancio di giornata anche l'ottavo posto ottenuto alla Coppa San Geo da Marco Gaggia. "Due secondi posti non valgono una vittoria ma non ci possiamo lamentare" ha commentato il team manager Luciano Rui "La squadra si è dimostrata sin da subito all'altezza degli avversari e pronta per puntare alla vittoria. Poi, purtroppo, il finale di gara non ci ha premiato ma siamo solo alle prime uscite stagionali e, soprattutto, siamo pronti a tentare il riscatto già da domenica a Castello Roganzuolo e San Bernardino di Lugo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debutto nel 2015 ricco di emozioni per la Zalf Euromobil Désirée Fior

TrevisoToday è in caricamento