Derby con le Zebre, l'esordiente Paolo Garbisi: "Non è arrivato il risultato che volevamo"

Per il mediano d'apertura venerdì sera si è materializzata la prima presenza assoluta in maglia Benetton Rugby condita da una buona prova personale

L'esordiente Garbisi in azione

Al termine della gara contro le Zebre, è intervenuto ai nostri microfoni Paolo Garbisi. Per il giovane mediano d’apertura venerdì sera si è materializzata la prima presenza assoluta in maglia Benetton Rugby, condita da una buona prova personale.

Paolo, che emozioni hai vissuto per il tuo debutto in maglia biancoverde?
«Il mio debutto è stato sicuramente una grande gioia per me, poter avere questa opportunità di debuttare in PRO14. Chiaro che non è arrivato il risultato che ci aspettavamo, però spero di avere altre chances dove proveremo a raccogliere risultati migliori».

Cosa non ha funzionato nella sfida contro le Zebre?
«Come si è visto, c’è stata un po’ di ruggine, nel senso che era da tanto tempo che non si giocava una partita. Alla fine è sempre un derby, quindi c’è sempre tanta frenesia o foga. Quindi sicuramente la disciplina e i turnover sono state le cose che a mio avviso ci hanno penalizzato di più».

In futuro voi trequarti su quali aspetti dovrete concentrarvi di più?
«Sicuramente dovremo lavorare anche noi sul nostro decision making. Sul fatto di aiutare gli avanti in alcune situazioni, ma sono fiducioso che con il lavoro riusciremo a mettere a posto gli aspetti da rivedere».

Con i compagni come ti sei trovato in questa tua prima gara ufficiale al Benetton Rugby?
«Devo dire che con i compagni mi sono trovato bene. È stata la prima partita, ma è da molto che ormai lavoriamo insieme. Sicuramente di questo li ringrazio, sono tutti stati molto disponibili con me, sia prima che durante la partita mi hanno aiutato e mi sono trovato molto bene con loro».

Avrete tanta voglia di riscatto in vista della gara di domenica prossima contro le Zebre?
«Sì, ci sarà la voglia di riscatto, dovremo fare un’attenta analisi durante la settimana per migliorare e capire bene quello che è andato storto. Sono fiducioso che potremo riscattare questa prova la settimana prossima».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

  • Il sorriso di Claudia si spegne a soli 56 anni: fatali una malattia e il Covid

Torna su
TrevisoToday è in caricamento