menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto da sinistra a destra: Nardo, Costa, Caldart, suor Carmelita e Vittorio Buriola (vice presidente Scuola di Maratona)

In foto da sinistra a destra: Nardo, Costa, Caldart, suor Carmelita e Vittorio Buriola (vice presidente Scuola di Maratona)

Staffetta solidale: a Vittorio Veneto la Scuola di maratona aiuta i più bisognosi

La Porta onlus con i 2.800 euro donati andrà a completare il campo da basket per i ragazzi ospiti della casa alloggio “Piccola Resi”, mentre Casa Mater Dei acquisterà un castello per il parco giochi dei bimbi che risiedono nella casa

VITTORIO VENETO E' stato consegnato sabato 18 novembre il ricavato della staffetta di beneficenza “4x4 se-dici solidarietà io ci sono” all’associazione La Porta onlus e a Casa Mater Dei. Scuola di Maratona Vittorio Veneto, organizzatrice dell’evento sportivo e di solidarietà, ha consegnato due assegni da 2.800 euro ciascuno. In totale, dunque, la staffetta corsa il 24 settembre a Vittorio Veneto ha permesso di donare alle due realtà 5.600 euro. Casa Mater Dei con questo contributo andrà ad acquistare un castello per il parco giochi della struttura che accoglie donne che da sole affrontano una gravidanza o che hanno bambini piccoli, mentre La Porta onlus destinerà i 2.800 euro al completamento del campo da basket nel giardino della “Piccola Resi”, casa alloggio per minori.

La cerimonia di consegna si è svolta sabato scorso nella sede dell’associazione La Porta. Presenti numerosi partecipanti alla staffetta che, in questa sua seconda edizione, ha visto gareggiare 97 squadre per un totale di circa 460 persone e mobilitato una cinquantina di volontari per la buona riuscita dell’evento. E sebbene lo scorso 24 settembre il meteo non sia stato a favore dell’evento, anche quest’anno l’obiettivo di solidarietà è stato raggiunto. “Un grazie va a tutti coloro che hanno corso la staffetta, ai volontari e agli sponsor – sottolinea per Scuola di Maratona Alessandro Nardo che ha coordinato la staffetta -. Proprio grazie agli sponsor, tutti i soldi incassati dalle iscrizioni sono andati in beneficenza. Dalle iscrizioni abbiamo ricevuto 5.200 euro e con le ulteriori quote degli sponsor abbiamo coperto tutte le spese vive dell’evento e avanzato 400 euro, facendo così salire la quota di solidarietà a 5.600 euro. A ciascuna associazione abbiamo consegnato un assegno da 2.800 euro”.

Per Casa Mater Dei era presente suor Carmelita Follador, mentre per La Porta onlus la presidente Antonella Caldart. Entrambe hanno ringraziato Scuola di Maratona per questo progetto di solidarietà che ha permesso di far conoscere le due realtà vittoriesi. Presente sabato per il Comune di Vittorio Veneto l’assessore allo sport Giuseppe Costa che ha ribadito l’impegno dell’amministrazione a sostenere questa ed altre iniziative di solidarietà promosse dalle associazioni del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento