Sport

Tutto pronto per l'attesa corsa "Duerocche": si correrà anche nella storia di Asolo

I partecipanti alla gara trail di 48 chilometri, valida per il campionato italiano Iuta under 30, saliranno per la prima volta in cima alle mura della millenaria Rocca di Asolo. Partecipanti a quota 4.200, iscrizioni aperte sino alla mattinata dell'evento

La Rocca di Asolo

CORNUDA Di corsa sulla millenaria Rocca di Asolo. La Duerocche, per la 45^ edizione, si concede un passaggio di grande spettacolarità: i partecipanti alla prova sui 48 chilometri, valida anche come campionato italiano Iuta under 30 di Ultratrail, saliranno in cima alla fortezza che domina Asolo. Gli atleti percorreranno i 276 gradini che dal centro cittadino conducono ai piedi delle mura della Rocca. Da qui si porteranno sopra le mura e percorreranno l’intero perimetro della fortezza poligonale costruita tra il XII e il XIII secolo in cima al Monte Ricco, a 313 metri di quota.

Particolare curioso: nel tratto sopra le mura gli atleti saranno obbligati a camminare, per ragioni di sicurezza e in modo da poter godere dello splendido panorama sulla pianura e sull’arco alpino circostante che si aprirà davanti ai loro occhi. Poi, completato il percorso in cima alla Rocca, la gara proseguirà – ovviamente di corsa - verso il traguardo di Cornuda. Grazie alla disponibilità del Museo di Asolo, che nel fine settimana organizzerà visite guidate a Villa Barbaro di Maser, al Museo Civico e alla stessa Rocca di Asolo (per la quale è prevista un’apertura straordinaria nel giorno della gara), la Duerocche sarà così arricchita da un passaggio assolutamente inedito, che darà ulteriore lustro ad un evento da sempre attento alla valorizzazione del territorio. Tra gli atleti che lunedì, alla Duerocche, correranno nella storia ci saranno i migliori specialisti del trail nazionale: dal campione italiano Fidal in carica, Stefano Fantuz, vincitore dell’edizione 2015, all’azzurro Ivan Geronazzo, che due anni fa ha inaugurato l’albo d’oro della 48 km trail; da Michele Tavernaro a Francesco Rigodanza, all’austriaco Simone Wegher. Nella 21 km trail sono invece annunciati l’intramontabile “camoscio” di Castelli di Monfumo, Lucio Fregona, e Silvia Rampazzo, una delle più forti skyrunners italiane.

La Duerocche comprenderà anche due percorsi, di 6 e 12 chilometri, per tutti e una prova di 14 chilometri, aperta anche agli appassionati di Nordic Walking, che percorrerà il tragitto della Duerocche storica da Asolo a Cornuda. In queste ore, le iscrizioni hanno raggiunto quota 4.200, ma il conto alla rovescia prosegue: nel fine settimana, sabato 23 e domenica 24 aprile, dalle 16 alle 20, presso la palestra comunale di Cornuda, sarà ancora possibile iscriversi alla 6 e alla 12 chilometri. Iscrizioni aperte anche lunedì 25 aprile, a partire dalle 5.45, al costo di 5 euro, ma senza la splendida maglietta Duerocche by Delineodesign che rappresenta un “must” per tutti i partecipanti all’evento.        

Duerocche_La partenza_b-2     

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto pronto per l'attesa corsa "Duerocche": si correrà anche nella storia di Asolo

TrevisoToday è in caricamento