Civitanova Marche: Enrico Zanoncello firma il bis in maglia Zalf-Fior

Anche nelle Marche spettacolare prestazione di tutto il team di Castelfranco Veneto. Un fine settimana da incorniciare. Decisiva la volata finale dopo una gara molto equilibrata

Due su due per Enrico Zanoncello! Il velocista veronese della Zalf Euromobil Désirée Fior si è aggiudicato l'8° Gp dell'Industria di Civitanova Marche (Mc) che si è concluso con il più classico dei volatoni a ranghi compatti.

Una corsa veloce e molto tirata quella maceratese che ha visto il gruppo sfilare compatto per buona parte dei 105 chilometri in programma; nel finale, quando si è accesa la bagarre, a prendere in mano le operazioni è stato il treno della Zalf Euromobil Désirée Fior che ha pilotato in maniera impeccabile la seconda volata vincente di Enrico Zanoncello in questo 2020. A completare la festa bianco-rosso-verde a Civitanova Marche (Mc) è arrivato anche il terzo posto di Tommaso Fiaschi, il quinto di Filippo Tagliani e il decimo di Alessio Brugna. Entusiasta dopo il traguardo i ds Ilario Contessa e Mauro Busato che hanno applaudito il grande lavoro dei ragazzi in casacca bianco-rosso-verde: «Questo successo è pieno di significati e di sentimenti forti. Dopo la vittoria alla Coppa San Geo speravamo di poterci ripetere a Castello Roganzuolo ma il rinvio a causa del Coronavirus ci ha impedito di far esprimere i ragazzi come avrebbero voluto. In questa settimana abbiamo cercato di mantenere la serenità all'interno del nostro gruppo nonostante le tante incertezze: quando è arrivata la conferma di poter gareggiare qui a Civitanova Marche è stata per tutti una bellissima notizia e oggi, finalmente, abbiamo trascorso una domenica lontana dai pensieri legati al contagio dal virus. Tutti i nostri atleti sono stati bravi a tenere alta la concentrazione e a farsi trovare pronti: anche oggi abbiamo corso da squadra e abbiamo preso in mano con carattere la situazione nel momento decisivo. E' stato uno spettacolo vedere i ragazzi uscire in testa dall'ultima curva e un'emozione unica assistere a Zanoncello che alzava le braccia al cielo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Statistiche da bomber per Enrico Zanoncello che in questo avvio di stagione ha colto due vittorie su due volate disputate e che, di fronte a tutte le migliori ruote veloci del panorama nazionale, è andato a prendersi la corona di re degli sprint: "Questa vittoria è tutta dedicata alla squadra: i ragazzi oggi hanno fatto un lavoro impeccabile nel controllare ogni attacco e nel pilotarmi in maniera straordinaria verso lo sprint" ha sottolineato Enrico Zanoncello. «Dopo la vittoria alla Coppa San Geo questa settimana sentivo di stare bene e non vedevo l'ora di tornare a correre, sono felice di aver conquistato un altro successo che ripaga anche i patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior della fiducia riposta nei miei confronti anche quest'anno».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento