Grande successo alla piana di Milies per la finale dell'atteso "4 Cime Enduro Trophy"

Nell'ultimo round, tra oltre 50 atleti in gara, dominio del Team CMC-Ibis di Valdobbiadene con i fratelli Ronzon, Erwin tra gli uomini e Olesia tra le donne

Una foto della gara

SEGUSINO Milies ha rappresentato la location ideale per il gran finale del “4 Cime Enduro Trophy”, circuito a carattere promozionale dedicato all’enduro in mountain bike che ha coinvolto gli appasionati di questa entusiasmante specialità delle ruote grasse tra ottobre e novembre su e giù per i sentieri delle Prealpi Venete. Anche se siamo ormai quasi in inverno sono stati oltre 50 i bikers, uomini e donne di tutte le categorie, che si sono dati appuntamento domenica mattina sulla piana di Milies sopra Segusino per cimentarsi attraverso le 4 prove speciali allestite magistralmente dal Team CMC – Ibis, società leader in Italia nel settore enduro mtb, organizzatore di questo evento, il round 4 oltre che del round 1 disputato in precedenza ai primi di ottobre in Nevegal (Belluno); in mezzo c’erano l’evento di Arsie e quello sul Monte Grappa che purtroppo quest’anno è saltato.

“Siamo contenti della buona partecipazione avuta non solo oggi, ma in tutte e tre le prove disputate. Noi del Team CMC abbiamo organizzato qui a Milies e in Nevegal, auspichiamo che questa esperienza si possa ripetere in futuro e magari consolidare negli anni. Siamo a fine stagione, l’obiettivo era stare insieme e divertirci praticando il nostro sport, l’enduro mtb, cercando di far conoscere questa disciplina, avvicinando sempre più appasionati. I meno esperti hanno potuto testarsi in un esempio di gara vera senza troppo stress e grosse difficoltà ma approcciando bene la realtà dell’enduro. Direi che il pecorso ha riscosso grande successo. La ps 4, quella conclusiva, è stata un vero spettacolo; della durata di circa 40” visibile al pubblico dall’inizio alla fine con salti e passaggi spettacolari allestiti sulla pista pumptrack. Ringrazio tutti i partecipanti, i nostri sponsor e le istituzioni che ci hanno sostenuto, i volontari che ci hanno aiutato a preparare il percorso dedicando tempo e impegno, tutti i membri del team atleti e staff tecnico, grazie a tutti e l’arrivederci è al 2018 per un’altra grande stagione firmata Team CMC” spiega Davide Geronazzo team manger della squadra e motore della manifestazione.

Essendo Milies da sempre la palestra naturale e la tana della crew del Team CMC-Ibis la gara odierna è stata valida anche come gara sociale 2017 della squadra. Questo titolo è andato al bellunese di Mel Erwin Ronzon quest’anno protagonista ai massimi livelli della specialità sia in italia, con le gare del circuito Superenduro, che a livello internazionale nel circuito Enduro World Series, il mondiale dell’enduro mtb. In campo femminile a seguire le sue orme troviamo la sorella Olesia Ronzon, a Milies prima e mattatrice tra le donne. A Milies nella categoria agonisti uomini dietro a Erwin Ronzon sul podio si sono piazzati Davide Dal Pian, secondo, e Manuel Baldi, terzo. Nella categoria agonisti donne in scia a Olesia Ronzon, a completare il podio di giornata, troviamo Annachiara Nicolao e Beatrice Todesco. Nella categoria junior, riservata per gli under 16, ha vinto Leonardo Perli su Nicola Sbardella, secondo, e Alessandro Bona, terzo. Infine nella categoria “escursionisti” aperta a tutti il migliore è stato Riccardo Caporin su Andrea Collavo e Nicholas Coppe.

Premiati anche i vincitori della classifica generale del “4 Cime Enduro Trophy” che tiene conto delle 3 prove disputate Nevegal, Arsie e Milies. Tra gli agonisti uomini ha vinto Manuel Baldi su Andrea Bortolin, secondo, e Martino Tortora, terzo. Tra le agoniste donne vittoria di Laura Ceccon e tra gli junior di Nicola Sbardella. “Vincere fa sempre piacere ma oggi l’obiettivo era soprattuto esserci per partecipare e fare gruppo pedalando tutti insieme con la voglia di divertirsi. Eventi come questo sono una festa, l’agonismo c’è sempre e fa bene, ma passa in secondo piano. L’enduro è una disciplina bellissima che permette di stare a contatto con la natura e di misurarsi con i propri limiti. Io in questi due anni con le gare in giro per il mondo, grazie al supporto del Team CMC – Ibis, ho fatto esperienze bellissime. E’ uno sport che stà crescendo molto anche in Italia, qui sulle Prealpi abbiamo location ideali e spero che il numero dei praticanti aumeti sempre di più” commenta Erwin Ronzon.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento