rotate-mobile
Sport

Foligno, Avbelj e Diserò a caccia del Raceday

Lo sloveno ed il veneziano, varcato il giro di boa, sono pronti a giocarsi una carta importante per puntare ai quartieri nobili di una delle serie più amate in Italia.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Due sono già state chiuse in soffitta ed altre due, ad iniziare dal prossimo Rally Città di Foligno, avranno il compito di decretare vincitori e vinti di un'altra ed entusiasmante edizione del challenge Raceday Rally Terra, tra i più ambiti a livello tricolore. Un palcoscenico sempre più prestigioso, in grado di attrarre l'attenzione anche di piloti oltre confine che calcano gli sterrati del bel paese per confrontarsi contro quelli di casa nostra. Al via del terzo atto, quello in programma per Sabato 4 e Domenica 5 Marzo in provincia di Perugia, Xmotors Team si presenterà al via con due punte, decise ad arrivare ai piani alti. Il suo valore è da tempo indiscusso e, dopo aver firmato l'International Rally Cup nella passata stagione, Boštjan Avbelj sta confermando il proprio talento anche nelle prime apparizioni su terra, fondo a lui del tutto sconosciuto ma che si sta rivelando suo pane quotidiano. Primo assoluto al Prealpi Master Show e secondo al Valle del Tevere, il migliore tra gli iscritti al Raceday, il pilota sloveno comanda la classifica provvisoria con sette lunghezze sui secondi, Vagnini e Quilichini, capeggiando anche quelle relative ai raggruppamenti B. La sinergia con la scuderia La Superba si rinnoverà nella presenza del portacolori del sodalizio trevigiano, al via con Damijan Andrejka su una Skoda Fabia Rally2 Evo di MS Munaretto. “Sarà la mia terza uscita in assoluto sulla terra” – racconta Avbelj – “e, fino ad ora, è stato tutto perfetto per me. Guidare la Skoda Fabia Rally2 Evo di MS Munaretto sulla terra è favoloso. Non conosciamo le prove speciali ma abbiamo visto i video. Una sembra stretta, con delle rocce importanti, mentre sulla seconda dovremo trovare il giusto ritmo. Cercheremo di concludere con il miglior risultato possibile per ringraziare il team e tutti i partners coinvolti.” Se l'asso sloveno sarà la principale da calare per la compagine di Maser non da meno ci si aspetta anche da un Luca Diserò che, dopo le prime due uscite targate Raceday, partirà da Foligno con il chiaro intento di risalire una classifica che lo vede al quinto posto nella generale del due ruote motrici ed ai piedi del podio nella doppia fotografia del raggruppamento D. Il pilota da San Michele al Tagliamento, in gara con una Peugeot 208 Rally4 di RB Motorsport da condividere con Stefano Peressutti, non vede l'ora per un nuovo confronto con i propri rivali. “Una gara tutta nuova” – racconta Diserò – “alla quale non ho mai partecipato. Non abbiamo il budget per effettuare test di sviluppo ma devo ammettere che, un po' alla volta, sto acquistando feeling con questa 208 turbo. So che c'è stato uno step tecnico, riguardante il traction control, ma preferisco ancora gestire il piede destro alla vecchia maniera, fino a quando non troverò il limite dell'auto ed il mio. Il margine è altissimo e, per poterla sfruttare al meglio, ce ne vorranno di chilometri sopra. Dai video che abbiamo visto il percorso sembra parecchio veloce, un fondo bello e compatto. Fino al giorno delle ricognizioni sarà difficile dare un giudizio realistico. Cercheremo di fare del nostro meglio per tutti i nostri partners, per la scuderia Xmotors Team, per Maxmark e per tutte le persone che ci stanno sostenendo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foligno, Avbelj e Diserò a caccia del Raceday

TrevisoToday è in caricamento