Antonio Forato sale sul podio del Rally 1000 Miglia

La fusione tra Xmotors e Jteam si traduce in un buon terzo posto, di classe R5, ottenuto dal pilota di Castelfranco Veneto, alla guida di una Ford Fiesta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

L'unione fa la forza ed ecco ben presto svelato il trucco dell'ottimo avvio di stagione di Antonio Forato che, nel recente weekend, ha centrato la terza piazza in classe R5, in occasione della quarantaduesima edizione del Rally 1000 Miglia. Primo podio stagionale e primi, pesanti, punti in chiave Campionato Italiano WRC con il portacolori di Xmotors e Jteam che, nonostante la ruggine invernale e le incognite derivanti dal nuovo mezzo, la Ford Fiesta R5 curata da Assoclub Motorsport, e dalle nuove coperture Pirelli si è reso autore di una prova in crescendo, concreta e costante nei tempi, che lascia intravvedere ampi margini di miglioramento in vista del prossimo Rally del Salento.

“Abbiamo fatto una buona dose di fatica ad interpretare la Fiesta” – racconta Forato – “perchè, rispetto alla 208 che avevo usato in precedenza, ci sono differenze importanti, seppur siano entrambe R5. La Peugeot richiama molto il comportamento di un kart e, per questo, risulta molto più facile da mettere a punto e, quindi, da guidare. La Fiesta, che non avevo mai usato prima, si è rivelata molto più difficile da interpretare. Chiaramente non averla mai provata, se non prima dello shakedown, non ci ha aiutato. Era da Giugno dello scorso anno che non salivo su una vettura da rally e questo si è fatto sentire, specialmente nelle prime battute di gara.” Con un elenco iscritti che vedeva al via big del rallysmo nostrano, come Perico, e giovani talentuosi, leggi il recente dominatore del Grifo Carella, per Forato, in coppia con Ivan Gasparotto, la prima nel CIWRC si presentava già ad un alto livello tecnico. Dopo un avvio cauto al Venerdì sera, chiuso con il quinto tempo, il pilota trevigiano rispondeva presente alla prima chiamata del Sabato con un buon quarto sulla “Gardone Riviera”.

Sempre a ridosso del podio Forato archiviava il canonico giro di boa, appena fuori dal podio, con la quarta piazza, nonostante problemi di setup che mandavano fuori temperatura le gomme. Le indicazioni fornite ai ragazzi di Assoclub Motorsport hanno portato il lavoro nella giusta direzione ed il pilota della trazione integrale di casa Ford, uscito dalla service area, agguanta il terzo gradino del podio in classe R5, complice anche lo stop di Carella. Valutato il margine sul primo dei diretti inseguitori, attorno al mezzo minuto, Forato mantiene un passo constante sulle ultime speciali in programma e rientra a Salò con i primi, importanti, punti in ottica tricolore. “Seppur la classifica ci veda ben piazzati non siamo del tutto soddisfatti” – sottolinea Forato – “perchè abbiamo faticato a prendere le misure alla Fiesta, più impegnativa rispetto alla 208. Nel primo giro di prove abbiamo patito molto con l'assetto e con le gomme che andavano fuori pressione. Nel pomeriggio è andata decisamente meglio ma il lavoro da portare avanti è molto se vogliamo essere competitivi in tutti gli appuntamenti. Puntiamo a vincere il campionato.”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento