rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Sport

FX Italian Series, due successi per Trentin a Vallelunga

Il pilota di Caldogno sogna in grande, vincitore di entrambe le gare, e si giocherà il tutto per tutto a Misano, puntando a regalare ad Xmotors Team il podio nella serie.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Meglio di così non poteva andare ed il penultimo appuntamento con la FX Italian Series, andato in scena lo scorso fine settimana all'Autodromo Vallelunga, ha portato alle cronache un Mauro Trentin in ottimo stato di forma, galvanizzato da un doppio successo che gli consente di sognare un rush finale da secondo gradino del podio. Il pilota di Caldogno, al volante della Cupra Leon TCR di Bolza Corse, era chiamato in primis a difendere il compagno di colori, Denis Babuin, per porre la firma conclusiva sul campionato. Quanto però dimostrato dal portacolori di Xmotors Team, già dalle qualifiche, rendeva ben chiaro il potenziale, con una pole position che veniva sfiorata per sessantacinque millesimi.

“A fine stagione il tempo e le risorse per i test sono agli sgoccioli” – racconta Trentin – “così la prima sessione di prove libere serve sempre a togliere la ruggine, accumulata dalla lontananza dall'abitacolo. Nella seconda sessione di libere abbiamo iniziato a lavorare sul setup, trovando subito la giusta strada. Quanto accaduto nelle qualifiche mi ha dato parecchio fastidio perchè, una volta montata la gomma nuova, ero sotto di quattro decimi alla pole, a quattro curve dalla fine del mio giro buono. Purtroppo è stata esposta una bandiera rossa e mi sono dovuto accontentare, rodendomi non poco lo stomaco, di un secondo per sessantacinque millesimi.” Consapevole di dover rispettare la strategia di squadra Trentin incappava nel classico imbuto della prima curva, perdendo qualche posizione di troppo, ma, grazie ad una funambolica staccata alla cinque, passava al comando delle operazioni senza mai più lasciarlo. Una gara 1 che lo vedeva salire sul gradino più alto del podio e che, grazie al secondo posto di Babuin, sigillava il titolo di quest'ultimo, sia per l'assoluta che in ATCC di prima divisione. In gara 2 la musica non cambiava di molto, con l'unica eccezione di un Trentin che si vedeva sorpassato dal neo laureato campione ma con quest'ultimo che, alla tornata conclusiva, cedeva la vittoria al compagno di colori ed i punti necessari per cullare il sogno di una doppietta.

“In gara 1” – aggiunge Trentin – “dopo un avvio complicato sono passato al comando, già alla quinta curva del primo giro. Da quel momento io e Denis abbiamo iniziato a fare il vuoto e, nonostante una safety car sul finale, siamo arrivati in parata. Denis mi ha spinto fino all'ultimo metro, altro che scorta, ed abbiamo girato sempre sotto il quarantaquattro. Lui doveva vincere il campionato mentre io fare quanti più punti possibili. Abbiamo ottenuto il massimo, tutti e due. In gara 2 Denis mi ha reso il favore che gli avevo fatto durante la stagione. Dato che lui aveva già vinto il titolo mi ha difeso le spalle. A dire il vero mi ha anche sorpassato ma, all'ultimo giro, ci siamo poi scambiati le posizioni e così è arrivata anche la seconda vittoria del weekend. Lui ha vinto il campionato ed io ho ora la possibilità di giocarmi, a Misano, il secondo posto. Auto e team meravigliosi, Stefano è un drago nella messa a punto del mezzo. Grazie anche alla mia famiglia ed alla mia compagna, mi sostengono enormemente. Grazie a tutti i partners ed alla scuderia Xmotors Team. Darò tutto il mio massimo per chiudere secondo in campionato.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FX Italian Series, due successi per Trentin a Vallelunga

TrevisoToday è in caricamento