Ancora un successo per il Germinal Karate, Bortolotto argento ai Campionati Italiani

L'atleta trevigiano è finito sul podio della manifestazione tenutasi a Riccione, il tutto nella categoria Esordienti 63 kg. La vittoria è andata però al napoletano Devivo

CASTELFRANCO VENETO La Fijlkam, unica Federazione riconosciuta dal CONI per il karate e unica a portare gli atleti azzurri in gara per la qualificazione olimpica, ha un sistema di selezione degli atleti molto attento, e pertanto conquistare una medaglia in queste gare è davvero difficile. Questo a differenza di altre autoproclamate federazioni di karate, in cui si accede a gare nazionali o anche a un mondiale senza nessuna selezione e senza nessuna reale qualifica o vero titolo in palio.

Anche ai giovani atleti di 14 e 15 anni, che fanno parte della categoria Esordienti, è richiesta una preparazione davvero notevole: la Federazione prevede infatti una dura selezione a livello regionale, attraverso la quale è possibile conquistarsi la qualificazione al Campionato Italiano, che solitamente si svolge al Centro Olimpico di Roma. Quest'anno la Finale Nazionale si è invece tenuta eccezionalmente nel grande e spettacolare palazzetto “Playhall” di Riccione, proprio nel weekend appena trascorso, e ha visto protagonisti i migliori 400 atleti d’Italia provenienti da tutte le regioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il Germinal Karate Castelfranco Veneto erano in gara in gara Matteo Simionato, Pietro Binotto, Elena Cocco e Alex Bortolotto. Il miglior risultato è arrivato proprio da quest’ultimo, che ha gareggiato nella categoria 63 kg. Alex ha condotto un'ottima fase eliminatoria, vincendo con merito tutti gli incontri fino ad approdare in finale. Battuti nell’ordine Barcaiola di Perugia, Giuliani di Bergamo, Ingenito di Napoli e in semifinale il forte napoletano Scopetta. In finale l'atleta castellano ha incontrato un altro atleta partenopeo, Devivo. È stata una sfida molto tirata, nella quale nessuno dei due è riuscito a portare a segno una tecnica efficace. Allo scadere del tempo, con il punteggio sempre inchiodato sullo 0-0, gli ufficiali di gara hanno deciso di assegnare la vittoria a Devivo, e Bortolotto si è così portato a casa una comunque splendida medaglia d'argento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Superenalotto, doppia vincita nel weekend in provincia di Treviso

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Monfumo, Cornuda e Pederobba: raffica di allagamenti, strade come fiumi

  • Una folla commossa per dare l'ultimo saluto al piccolo Tommaso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento