menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre ogni record e mai così in alto: per il Giorgione Volley è promozione in B1

Categoria, pubblico, imbattibilità interna, giovanile, rappresentativa, studenteschi, web: da ovunque la guardi, è davvero la stagione dei record per le castellane

CASTELFRANCO VENETO Con due giornate d’anticipo il neopromosso Giorgione è matematicamente promosso in B1. E’ record di categoria: al 48° anno dalla propria fondazione, la società castellana raggiunge la massima serie di sempre, frutto di un lavoro partito dalla serie C e dal giovanile agli ordini di Paolo Carotta, e destinato a portare ancora molte soddisfazioni. Oltre all’inedita promozione, la seconda consecutiva, è record di pubblico. Il 3-1 sul Fratte ha mandato in visibilio gli 800 del palasport di Castelfranco, una città che, prima di questa stagione, non aveva mai visto così tante persone seguire le gesta del Giorgione. E’ record di imbattibilità casalinga: in campionato, il fortino di Castelfranco è inviolato da 15 mesi. E’ record con il giovanile: tutte le categorie si sono qualificate alle fasi regionali dominando i campionati provinciali di eccellenza, e l’under 14, campione provinciale, si sta giocando l’approdo alla finale nazionale.

E’ record ai campionati studenteschi: quattro atlete Giorgione, già campionesse provinciali under 14, hanno trascinato le medie di Vedelago al successo in regione. E’ record in rappresentativa: ben quattro atlete convocate, quando il regolamento interno del comitato provinciale ne ha sempre consentite al massimo tre per società. E per finire, di conseguenza, è record nel web: da inizio stagione sono triplicati i contatti nel sito www.giorgionepallavolo.it e i “mi piace” nella pagina Facebook. Da ovunque la si guardi, è davvero la stagione dei record.

Coach Carotta sulla fresca promozione: «Non poteva andare meglio! Parlavamo di salvezza e invece festeggiamo un’altra promozione. Ho capito che questa squadra avrebbe potuto vincere il campionato nel match perso a Lucca in Coppa Italia, nel quale abbiamo sfiorato l’approdo alla final four tricolore. Sono entusiasta e mi sono emozionato già durante la partita: vincere a casa mia è un’emozione indescrivibile. Questa B1 rinvigorirà ancor di più il nostro movimento giovanile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento