menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ragazzi durante la gara

I ragazzi durante la gara

Giro del Friuli: la Borgo Molino vola nella cronometro al Velodromo Bottecchia

Maicol Comin, Stefano Cavalli, Manlio Moro, Leonardo Negro e Davide De Pretto hanno fermato il cronometro a 3'08" facendo segnare il miglior tempo di giornata

E' stata una giornata con un dolce finale quella di venerdì per la Borgo Molino Rinascita Ormelle che è stata protagonista al Campionato Europeo di Plouay, alla Visegrad 4 Juniors e al Giro del Friuli. Al Campionato Europeo era in gara Alessio Portello: il velocista friulano che ha già quattro successi all'attivo in questo 2020 è stato bersagliato dalla sfortuna. Dopo poche tornate, infatti, è rimasto vittima di una foratura e non ha più avuto la possibilità di rientrare nel gruppo dei migliori. Un finale amaro per l'avventura azzurra di Portello che avrebbe meritato ben altra sorte.

La Borgo Molino Rinascita Ormelle ha potuto comunque esultare per l'ottimo secondo posto centrato dal giovane Lorenzo Ursella nella terza ed ultima tappa della Visegrad 4 Juniors, gara a tappe che si è corsa in Ungheria. Il ragazzo al primo anno della categoria, in gara con la maglia della nazionale italiana, dopo essere caduto nella prima frazione ed aver chiuso in ottava piazza la seconda semitappa di giovedì ha conquistato una medaglia d'argento di grandissimo valore.

A mettere la ciliegina sulla torta, però sono stati in serata i cinque ragazzi impegnati al Giro del Friuli che si è aperto con una cronometro a squadre all'interno del Velodromo Bottecchia di Pordenone. Maicol Comin, Stefano Cavalli, Manlio Moro, Leonardo Negro e Davide De Pretto hanno fermato il cronometro a 3'08" facendo segnare il miglior tempo che ha consegnato la maglia gialla di leader della classifica generale a Davide De Pretto e la maglia di leader della classifica dei giovani a Stefano Cavalli.  Entusiasta per il successo e la maglia di leader Davide De Pretto, campione italiano del ciclocross in carica: "Abbiamo fatto una prova perfetta; per battere questi rivali serviva essere impeccabili e noi ci siamo riusciti. Voglio ringraziare i miei compagni che hanno fatto il grosso del lavoro: sabato e domenica proverò a difendere la maglia restando in salita con i migliori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento