menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del podio (foto Anne Wu)

Un'immagine del podio (foto Anne Wu)

Il trevigiano Modolo sfreccia in Tuchia e conquista il primo successo stagionale

Bellissimo sprint quello del coneglianese nella 4^ tappa del Giro di Turchia, anche grazie a Ferrari. Podio tutto italiano poi grazie al secondo posto di Colli e al terzo di Zanotti

CONEGLIANO Come accaduto nel 2015, Sacha Modolo sceglie il Giro di Turchia per dare la prima zampata stagionale. Il velocista della Lampre-Merida si è imposto nella volata conclusiva della 4^frazione, la Seydisehir-Alanya di 187 km, con una serie di 3 Gpm a rendere mosso l’avvio di gara e una seconda parte di percorso priva di ulteriori asperità.

Modolo e Ferrari hanno trovato un’intesa vincente, che ha consentito all’atleta veneto di portarsi in ottima posizione a 350 metri dal traguardo; Modolo ha poi avuto la prontezza di portarsi sulla ruota di Mareczko quando il corridore della Southeast-Venezuela ha cercato di lanciarsi in una progressione a centro strada. Il ciclista della Lampre-Merida ha tenuto la scia di Mareczko, per poi accelerare ulteriormente e superarlo negli ultimi 100 metri, conquistando la 41^ vittoria in carriera e dando alla formazione blu-fucsia-verde il 3° successo stagionale. Nell’ordine d’arrivo, Modolo ha preceduto Colli, Zanotti, Belletti e Mareczko.

Il ds Vicino ha così spiegato la genesi del successo: “Dopo la deludente frazione dell'altro giorno, nella quale sono svanite le nostre speranze di lottare in classifica generale, abbiamo stretto ancora di più i denti, presentandoci al via di questa tappa con grande determinazione. Siamo stati molto attenti nei primi chilometri di gara, caratterizzati da tre salite sulle quali abbiamo pedalato sempre nelle posizioni di testa: a riprova di questo, Niemiec è transitato per primo sul primo Gpm e lo stesso risultato ha colto Koshevoy sulla seconda vetta di giornata. Ha preso poi vita un fuga di quattro corridori, ma il percorso a quel punto lasciava poche speranze ai fuggitivi, così ci siamo concentrati nel cercare di portare Modolo nelle migliori condizioni allo sprint. Molto buono il lavoro della squadra, efficacissima l’intesa tra Ferrari e Modolo, un ottimo segnale anche in vista delle volate del Giro d’Italia“.

ORDINE D’ARRIVO
1- Modolo 4h26’26”
2- Colli s.t.
3- Zanotti s.t.
4- Belletti s.t.
5- Mareczko s.t.
48- Ferrari 18″, 58- Petilli 25″, 60- Durasek s.t., 66- Niemiec s.t., 74- Xu 58″, 86- Koshevoy 1’36”

CLASSIFICA GENERALE
1- Bilbao 15h46’38”
2- Goncalves 5″
3- Arroyo 13″
4- Stalnov 22″
5- Mas 1’14”
31- Durasek 21’35”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento