menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gran Raid Prealpi Trevigiane: ultimi preparativi per la corsa in montagna

La corsa in montagna si svolgerà domenica 20 maggio con partenza da Segusino e Laghi blu. Coinvolti anche gli appassionati disabili

SEGUSINO Ultimi giorni per iscriversi all’appuntamento con l’ultra trail per eccellenza che corre lungo la catena prealpina posta a spartiacque tra Treviso e Belluno. Lunedì 14 maggio scade il termine di iscrizione per chi intende quest’anno partecipare alla Gran Raid delle Prealpi Trevigiane in programma la domenica successiva, 20 maggio. Tre le gare previste: la lunga di 72 chilometri, la mezza di 25 chilometri e la staffetta di 39 e 33 chilometri.

“Quello che è particolarmente apprezzato del nostro percorso – spiega Guido Perin, presidente del comitato organizzatore – è il fatto che il tracciato della mezza è tutto green, ovvero è uno dei rarissimi casi, forse unico, di corsa che non tocca mai l’asfalto se non per 100 metri di attraversamento di alcune strade. Un motivo in più per prendere parte ad una competizione che raccoglie ormai adesioni a livello internazionale e che si è fatta conoscere, oltre che per l’aspetto sportivo, anche per il suo valore sociale”. Gli organizzatori hanno infatti pensato per l’edizione 2018 di affiancare la corsa dei runners al progetto “Corro con te”. “Si tratta – spiega Perin – di far gareggiare simbolicamente alcuni atleti con un secondo pettorale che li abbina a persone con disabilità ospiti dell’Anfass Sinistra Piave o del Piccolo Rifugio di Vittorio Veneto. Così facendo anche chi non ha la possibilità con le proprie forze di competere, lo potrà fare simbolicamente e anche qui, come in ogni gara che si rispetti, è prevista una classifica finale. Un’occasione per divertirsi e far divertire”.

Mentre arrivano, numerose, le prime adesioni, già circolano i nomi di alcuni Top runners di grande spessore (consistente la presenza di atleti appartenenti al Team Tornado leader e campione del mondo), come Christian Insam, Mirko Miotto, Silvia Serafini, Tina Sbrissa, Federica Boifava e i sempre presenti Ivan Geronazzo, pluricampione del Gran Raid, e Luciano Meneghel, senatore della gara, oltre alla vincitrice dell’anno scorso della mezza, la bellunese Angela De Poi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento