menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gran Raid Prealpi Trevigiane: dominio di Ivan Geronazzo e Elisabetta Mazzocco

I due atleti sono stati i primi a tagliare il traguardo del percorso più lungo. Mentre ad arrivare per prima nella staffetta è la coppia Camilli Tramet

VITTORIO VENETO Ivan Geronazzo ed Elisabetta Mazzocco sono i dominatori del Gran Raid delle Prealpi Trevigiane. I due atleti sono stati i primi a tagliare il traguardo del percorso più lungo. Mentre ad arrivare per prima nella staffetta è la coppia Camilli Tramet. Nella mezza di 25 chilometri, studiata a ridosso del Col Visentin, sono saluti sul gradino più alto del podio Luca Miori e Silvia Serafini.

La manifestazione, che ha visto impegnati oltre 200 atleti sulla lunga distanza, pù di 120 sulla media e 28 sulla staffetta, è perfettamente riuscita confermandosi un punto di riferimento nel panorama delle ultra rail italiane. Quest’anno al Gran Raid Prealpi trevigiane si sono iscritti atleti di numerose nazionalità: Italia, Austria, Germania, Olanda, Svizzera, Inghilterra, Belgio e Usa. Geronazzo si conferma il re assoluto della corsa: le ha fino ad oggi vinte tutte, a parte un anno che era assente per i mondiali.

Al termine della manifestazione il presidente dell’associazione Gruppo Prealpi venete A.S.D., Mario Marin, ha espresso la sua soddisfazione per “una manifestazione perfettamente riuscita grazie al grande sforzo organizzativo compiuto da centinaia di volontari coinvolti e ad un percorso tecnicamente superbo, che si conferma essere un punto di riferimento delle ultra trail italiane”.

Elisabetta Mazzocco-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento