Sport

Granfondo Pinarello, vincono Pietro Dutto e Laura Simenc

Il sindaco Mario Conte: «Il territorio di Treviso ha una grandissima vocazione ciclistica ed eventi come questonon fanno altro che aumentare ulteriormente l’appeal della nostra città e della Marca nei confronti degli appassionati delle due ruote»

Si è conclusa la 24^ edizione della Granfondo Pinarello e della Marca Trevigiana che ha visto presenti oltre 2000 partecipanti, in una manifestazione che si è svolta in totale sicurezza. È stata una mattinata di sport e amicizia, che ha unito gli appassionati di ciclismo che hanno pedalato tra le immense bellezze della Marca Trevigiana. A dare ufficialmente il via alla corsa il Sindaco del Comune di Treviso, Mario Conte: «Il territorio di Treviso ha una grandissima vocazione ciclistica ed eventi come la Granfondo Pinarello non fanno altro che aumentare ulteriormente l’appeal della nostra città e della Marca nei confronti degli appassionati delle due ruote. Si tratta ormai di un appuntamento storico che Fausto Pinarello porta avanti con il consueto entusiasmo. L’edizione di quest’anno ha toccato luoghi iconici del ciclismo proprio per celebrare lo sport che, oltre ad essere una fonte di benessere e di valori, rappresenta un importante veicolo di promozione della Città e delle sue eccellenze». L’appuntamento, ora, è per il prossimo anno, in una 25^ edizione che vorrà essere una grande festa ricca di novità, sorprese e colpi di scena. 

Granfondo maschile:

1 classificato: Dutto Pietro

2 classificato: Elettrico Tommaso 

3 classificato: Miotto Andrea

Granfondo femminile: 

1 classificata: Simenc Laura

2 classificata: Mazzorana Sara

3 classificata: Zorman Eva

Mediofondo maschile: 

1 classificato: Zumerle Lorenzo

2 classificato: Vilella Federico

3 classificato: Lazzari Daniele 

Mediofondo femminile: 

1 classificata: De Cesare Lisa

2 classificata: Bortoli Alessia

3 classificata: De Pizzol Valentina 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Granfondo Pinarello, vincono Pietro Dutto e Laura Simenc

TrevisoToday è in caricamento