Heineken Cup, Goosen: “Sarà una partita dura ma siamo orgogliosi”

Il coach di Treviso, che sostituisce lo squalificato Franco Smith, parla della partita di domenica prossima contro gli inglesi del Saracens. Una partita difficile dice il coach ma la squadra farà appello soprattutto al suo orgoglio e all'importanza delle mura amiche

Marius Goosen non ha dubbi: la sfida di domenica contro i Saracens non sarà una gara facile.

ORGOGLIO. Il coach di Treviso, che sostituisce Franco Smith durante le due settimane di squalifica, non è molto fiducioso ma fa appello all’orgoglio della sua squadra: “Loro sono come una famiglia, sono fortissimi sarà una partita molto dura ma noi siamo orgogliosi e vogliamo finire bene l’anno in Europa”.

GIOCARE IN CASA. Goosen rileva quelli che secondo lui possono essere le mosse vincenti, o di disturbo, contro gli avversari: “Possiamo sfruttare il fattore casa, che ci darà una chance in più e dobbiamo entrare in campo con la migliore mentalità possibile”.

In palio c’è l’onore vediamo se basterà a Treviso per battere i campioni d’Inghilterra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento