menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Mogliano Rugby travolge L'Aquila: allo stadio Quaggia finisce 66 a 0

Grande prova per la squadra trevigiana che nonostante i timori della vigilia, ha dominato dal primo all'ultimo minuto. Spiazzati gli avversari, grande gioia tra i tifosi presenti allo stadio

MOGLIANO VENETO Una vittoria da record per il Mogliano rugby che allo stadio Maurizio Quaggia domina dal primo all'ultimo minuto di gioco gli avversari de L'Aquila, apparsi stranamente poco convinti e quasi sempre rinunciatari. Grande invece la voglia messa in campo da tutti i giocatori trevigiani, dalle prime battute fino all'ottantesimo, con pochissimi cali di tensione.

Rispetto anche per gli avversari ai quali non è stato concesso nulla, nemmeno quando sembrava che potessero finalmente muovere il punteggio varcando la meta biancoblu. Anche in quei pochi casi la concentrazione e la determinazione difensiva hanno avuto la meglio. Prestazione maiuscola di tutti, senza eccezioni, ma da sottolineare la prestazione di Matteo Corazzi, che con ottanta minuti da protagonista e ben tre mete, si guadagna giustamente la nomina a uomo del match di giornata. A premiare il man of the match, oggi era presente Matto Binello, responsabile Canterbury Italia, che insieme al consigliere Danile Bovolato, oltre alla cravatta della Federazione Italiana Rugby, ha consegnato a Matteo Corazzi un premio messo a disposizione da Canterbury. Con la vittoria odierna il campionato del Mogliano rugby migliora ancor di più, assumendo una posizione di tutto rispetto in classifica. Domenica il prossimo appuntamento con la trasferta romana contro la Lazio, mentre il prossimo incontro casalingo è previsto per il 1° di aprile, con l'anticipo televisivo del venerdi sera contro le Fiamme Oro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento