L'Imoco schiaccia ancora Novara (3-2): terzo scudetto per le pantere

Le pantere conquistano anche gara-3 di finale con la Igor Gorgonzola: il Palaverde, sold out, può festeggiare l'ennesimo trionfo di Conegliano che contro lo stesso avversario cercherà ora di mettere in bacheca anche la Champions league

Una delle tante esultanze dell'Imoco

L'Imoco Conegliano, di fronte ad un Palaverde tutto esaurito, batte ancora Novara (3-2) e conquista così il terzo scudetto della sua storia, bissando così il successo dello scorso anno. La squadra di coach Santarelli domina la prima frazione 25-16, anche grazie alla disastrosa prova dell'Igor Gorgonzola. Conegliano concede il primo set di tutta la serie di finale scudetto (23-25) anche grazie ad una Paola Egonu stratosferica, capace di farsi carico di tutta la sua squadra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel terzo set la squadra di casa non fa sconti: Novara disunita e scoraggiata, letteralmente travolta da un umiliante 25-11. Novara si appella alle forze residue, approfitta di un calo di tensione di Conegliano, e conquista il quarto set (20-25) ed il diritto di giocarsi tutto al quinto set, giocato sul filo dei nervi. L'Igor Gorgonzola va a condurre 8-5 ma si fa rimontare sul 9-9. La sfida si trasforma in un drammatico punto a punto: la spunta l'Imoco per 15-13, con errore finale di Paola Egonu. Per Conegliano è l'ennesimo trionfo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Vento, grandine e alberi caduti: il maltempo flagella la Marca

  • Malore al risveglio, il sorriso di Alessandra si spegne a 44 anni

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Covid in azienda, 24 positivi: «Ci lavoravano dieci migranti della Serena»

  • Geox, cooperativa Venere in liquidazione: «Tutelare contratti e posti di lavoro»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento