menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I festeggiamenti delle pantere

I festeggiamenti delle pantere

Pantere inarrestabili, con Scandicci arriva la vittoria consecutiva numero 60

In gara-1 di semifinale continua la cavalcata trionfale di Conegliano che vede più vicina la finale scudetto. Egonu top scorer con 15 punti, ma con lei in doppia cifra anche una straordinaria Kim Hill a 14

Per le Pantere dell’Imoco Volley la vittoria consecutiva n°60 ottenuta ieri sera al Palaverde con la Savino del Bene Scandicci, significa anche il primo passo verso la Finale Scudetto. In gara1 di semifinale la squadra di coach Santarelli ha fatto sua la partita soffrendo solo nel primo set dove Scandicci ha tenuto il ritmo delle Pantere fino alla fine, sciogliendosi però nei due parziali successivi sotto i colpi di un Imoco inarrestabile capace di alzare il livello di gioco a piacimento e di chiudere in un’ora e diciassette minuti.

Sestetto di Conegliano con Wolosz-Egonu, Sylla-Hill, De Kruijf-Fahr, libero De Gennaro, risponde coach Barbolini con Malinov-Stysiak, Courtney-Vasileva, Lubian-Popovic, libero Merlo.

Combattuto il primo set: Conegliano si affida a un attacco scintillante ben orchestrato dalla capitana Asia Wolosz, che trova le sue centrali in forma smagliante, De Kruijf capace del 100% (!) in attacco, 8/8 alla fine, e Sarah Fahr scatenata con 11 punti e 2 muri (70% in attacco), votata MVP del match. Per due volte le Pantere di casa scappano sul 14-8 e sul 24-20, in entrambe le situazioni i turni di battuta di Lubian danno la forza di rientrare a -1 alla squadra di coach Barbolini che approfitta anche del 9 errori della squadra di casa. Vanifica tutto però la stessa Lubian con l’errore finale in battuta per il 25-23 di Conegliano che chiude con il 60% in attacco.

Nel secondo e terzo set invece la squadra di coach Santarelli non sbaglia più, il ritmo della difesa e della transizione offensiva è impressionante e nonostante i numerosi cambi dalla panchina, le ospiti non riescono mai a mettere sabbia negli ingranaggi della squadra di casa che gioca con qualità, difesa e tanta precisione rendendo vani i tentativi orgogliosi di Malinov e compagne.

Le attaccanti di casa sono inarrestabili, Egonu sarà la top scorer con 15 punti, ma con lei in doppia cifra anche una straordinaria Kim Hill a 14 (85% in ricezione, 63% in attacco!), De Kruijf (anche due muri oltre al percorso netto al centro) a 12 oltre agli 11 di Fahr. Capitan Wolosz, che oggi compie 31 anni, festeggia la ricorrenza mandando a punto tutte le sue attaccanti e spiana la strada al comodo successo 25-16 e 25-14 che regala alle Pantere di Conegliano il primo step verso la finale scudetto.

Sabato si replica gara2 a Scandicci alle 18.00, le Pantere dopo questo primo successo casalingo avranno il “match ball” per la finale scudetto, ma di fronte la Savino del Bene cercherà il tutto per tutto per non chiudere qui la sua stagione e allungare la serie. Eventuale gara3 il 14 aprile al Palaverde.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento