Sport

Imoco Volley, contro Brescia arriva la 15esima vittoria di fila

Pantere implacabili nell'ultima sfida del 2020 al Palaverde. Bozana Butigan migliore in campo con 12 punti e 5 muri. Prossima partita il 6 gennaio 2021 contro Firenze

Le Pantere in campo (Credits: M. Gregolin)

Ultimo match del 2020 per l’Imoco Volley dominatrice della stagione che tra le mura amiche del Palaverde riceve la Banca Val Sabbina Brescia delle ex Bechis, Nicoletti e Botezat. Squadre incomplete con l’Imoco che schiera Wolosz-Gicquel, Butigan-Fahr, Omoruyi-Hill, libero De Gennaro. Coach Mazzola senza le due centrali Angelina e Berti, con Veglia ancora ai box per il Covid, si schiera con Bechis-Nicoletti, Botezat-Biganzoli schiacciatrice adattata centrale,Cvetnic-Jasper, libero Parlangeli.

La squadra bresciana nonostante l’assetto d’emergenza inizia bene la contesa con Bechis che si sbizzarrisce nel trovare soluzioni ottimali per le sue attaccanti, trovando in Nicoletti (7 punti nel set) e Cvetnic (6) ottimi terminali che trovano punti con continuità. Dall’altra parte le Pantere faticano un po’ a trovare continuità causa i molti errori in battuta (7 nel primo set, ben 15 alla fine). L’ex Nicoletti guida la Banca Valsabbina fino al 13-16 che mette un po’ di brividi all’Imoco, ma Lucille Gicquel (5 punti nel set) e le percentuali quasi perfette delle centrali permettono a Conegliano di pareggiare in un battibaleno. Si combatte punto a punto fino al 21-19, poi un muro di Fahr spiana la strada alle Pantere che chiudono 25-22 con un colpo di sinistro di Kim Hill. Nel secondo set la storia è simile, l’Imoco prova a scappare con i muri di Butigan e gli aces di Sarah Fahr (ne metterà a segno ben 4 in totale), ma Botezat attacca bene dal centro e con tanta difesa la squadra bresciana tiene bene la scia gialloblù (15-14). Fahr con le sue battute scava il primo solco importante (18-14), ma Bechis e compagne lottano su ogni pallone, gli scambi si allungano e la coppia Jasper-Nicoletti imbastisce una rimonta vanificata però da qualche errore in battuta nel finale che consente a Conegliano di chiudere 25-23 proprio grazie a un errore avversario.

Il terzo set invece fila liscio per le Pantere che trovano una Loveth Omoruyi scatenata in attacco (5 punti), una Butigan sempre presente a muro e nei primi tempi (sarà Mvp  con 12 punti, 5 muri e il 77% in attacco) così come Sarah Fahr (top scorer con 14 punti, per lei anche 3 muri, 4 aces e il 77% in attacco!). Dal 14-11 siglato da Omoruyi, nonostante le reazioni di Nicoletti (16 punti) è una passeggiata per Conegliano incamerare la quindicesima vittoria su altrettanti incontro di campionato e tenere la vetta nell’ultimo match del 2020, un’annata immacolata per le Pantere. Brescia invece ha mostrato buoni segnali e potrà solo migliorare quando recupererà un organico al completo dopo i buoni segnali mostrati stasera al Palaverde. Dopo un anno solare immacolato, con sole vittorie per le fantastiche Pantere, ora si tira il fiato per tornare in campo il giorno della Befana contro Firenze, ancora al Palaverde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imoco Volley, contro Brescia arriva la 15esima vittoria di fila

TrevisoToday è in caricamento