Imoco Volley inarrestabile: vince a Budapest e vola ai quarti di Champions

Ennesima partita perfetta per le Pantere di Conegliano che in soli tre set conquistano in Ungheria la qualificazione ai quarti di finale. Quinta vittoria di fila nel girone

Erd Arena di Budapest piena di entusiasmo per l’arrivo delle campionesse del Mondo, impegnate nel 5° e penultimo turno del Girone D di Cev Champions League contro le padrone di casa del Vasas. Le Pantere di Conegliano inanellano un’altra vittoria e mettono al sicuro con anticipo la qualificazione ai quarti di finale grazie al “full” di vittorie nelle cinque gare del girone. 

Dopo le fatiche della Coppa Italia coach Santarelli tiene a riposo alcune “titolari” e schiera al palleggio capitan Wolosz, opposto Terry Enweonwu, al centro Ogbogu e Folie, in banda Geerties e Sorokaite, libero De Gennaro. L’A.Carraro Imoco Conegliano, memore delle difficoltà nella gara d’andata, inizia subito a spron battuto per imporre subito il proprio gioco. Infatti il primo set è senza storia, le Pantere passeggiano fin dall’inizio mostrando un ritmo irresistibile per le magiare: le battute impediscono il gioco avversario alla fonte, poi arrivano difese impenetrabili, muri a raffica (7 nel set) e il resto lo fa la distribuzione di capitan Wolosz che manda un po’ tutte le sue bocche da fuoco a segno (4 punti per Folie, Ogbogu e Sorokaite) dando pochi riferimenti al muro avversario. Il vantaggio è presto nettissimo e chiude Folie con un perentorio primo tempo per il 25-12 finale in soli 20 minuti.  Si fanno sentire anche i fantastici tifosi gialloblù, ben una quarantina a tifare Pantere anche a Budapest, per l’inizio del secondo set che vede Kostelanska e compagne tenere il passo con orgoglio nella fase iniziale (3-4). Arriva la presenza sempre efficace del muro veneto a scavare il primo minibreak con Chiaka Ogbogu (3-6). Dopo un energico time out di coach Gluszak il Vasas risale approfittando anche di un paio di errori dell’ A.Carraro Imoco che viene raggiunta sul 9-9. Ma la coppia Wolosz-Folie non ci sta e subito confeziona i punti del +2 (12-10), risponde però Kostelanska e il parziale è equilibrato a differenza del precedente. Ora le Pantere devono sudarsi i punti contro un’avversaria più agguerrita, Enweonwu piazza il 13-15, poi De Gennaro difende bene e una vivace Indre Sorokaite sigla il +3 (14-17). La solita De Gennaro e una Geerties precisissima offrono in ricezione palloni di alta qualità a capitan Wolosz. Ulteriore allungo con il muro di Folie (15-19) per una A. Carraro Imoco che decide di dare un’altra sgasata per accelerare. Sarà il break decisivo, con il Budapest che cerca di combattere fino alla fine del set, ma Sorokaite e compagne senza rischiare nulla e trovando ancora ottime risposte dal muro con una Rapha Folie dominante a rete, capace di uno score in stile-Egonu, nonostante sia una centrale: 11 punti per l’altoatesina nel set, con 4 muri e il 90% in attacco (!). Con le centrali ispirate (anche Ogbogu 80% in attacco e 2 muri nel set) le Pantere tengono il vantaggio e chiudono 19-25 in 22 minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bella partenza del Vasas nel terzo set, con i punti della danese Kjelstrup (4-2), ma il diagonale di Jennifer Geerties ricuce lo strappo e Conegliano pareggia subito. Il Vasas torna sopra (6-4), ma le Pantere non vogliono lasciare confidenza alla squadra di casa e stroncano sul nascere l’ipotesi della fuga magiara con le difese di De Gennaro e Wolosz che propiziano i punti di Terry Enweonwu e Sorokaite, Conegliano sorpassa 6-7, poi annulla ancora con la bionda di origini lituane. Kielstrup risponde, ma Enweounwu è efficace e risponde da seconda linea (8-10). Sorokaite è carica e spara l’ace del +4 (8-12), poi Geerties mura, Enweonwu attacca e l’A.Carraro Imoco scappa via anche nel terzo parziale (8-14). Entra Giulia Gennari per capitan Wolosz, e la regista romana manda subito a segno Geerties. Dentro anche Alexandra Botezat per una Folie che ha fatto vedere i sorci verdi alle avversarie (per Rapha 19 punti, 6 muri, incredibile il 13/14 in attacco!), ma chiunque sia in campo il ritmo gialloblù non scende. Il Vasas prova a ricucire (13-17), ma è l’ultimo sussulto e le Pantere con l’ultimo sforzo piazzano un 8-0 finale che assegna senza discussioni (13-25) l’ennesimo 3-0 alla squadra gialloblù, che festeggia con i suoi tifosi. Con questa vittoria, la quinta su cinque incontri del girone europeo, l’ A.Carraro Imoco Conegliano si qualifica con un turno di anticipo per i quarti di finale, rendendo inutile ai fini della qualificazione (il primo posto è già assicurato) l’ultimo match al Palaverde con il Nantes martedì 18 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento