menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Champions League: Pantere da sogno, l'Imoco vola in finale

Istanbul porta fortuna alla squadra di Conegliano che, vincendo i primi due set della semifinale di ritorno ha conquistato l'accesso all'ambita finale in programma a Berlino

Appuntamento con la storia a Berlino per l’Imoco Volley che a Istanbul ha conquistato contro il Fenerbahce la “Super” finale di Champions League 2019. Un'altra grande trasfera in terra turca regala alle Pantere e ai loro tifosi un incredibile sogno sportivo.

Il primo set inizia con un’Imoco molto concentrata, break di Fabris e Hill dopo un paio di gran difese di De Gennaro (3-5). Il Fenerbahce risponde con il muro dopo una botta di Sylla (5-6) e inizia ad entrare in ritmo con Bricio e Vargas, la messicana (ex Pantera) inizia a martellare in battuta  e accorcia da 6-9 a 8-9. “The Queen” De Kruijf però non ci sta e mura Vargas, poi mani e fuori di Sam Fabris e Conegliano vola a +4 (8-12). Time out di Terzic, ma Anna Danesi al rientro piazza l’ace del +5 (8-13). Le Pantere giocano con ritmo e concentrazione totali, Kim Hill sfodera una “tripletta” alternando splendidi colpi (5 punti con il 56% in un grande primo set) e Conegliano allunga ancora (11-16). Il muro del Fenerbahce supplisce alle difficoltà in attacco della squadra di casa, Erdem usa bene le mani sugli attacchi di Sylla e compagne e il Fener torna a -2 (14-16). Il time out di coach Santarelli anticipa la bordata di Sylla e l’errore di Vargas e l’Imoco torna a +4 (14-18). Danesi vola a muro (15-20), prima fa punto, poi tiene due volte Vargas dando la possibilità a Fabris (5 punti nel set) del 16-21. Bricio però rispolvera il suo servizio micidiale, ace per il 18-21, ma le Pantere non si scompongono e respingono al mittente gli attacchi del Fenerbahce che irretito dalla difesa gialloblù nel finale si innervosisce e sbaglia due attacchi (4 errori nel set per Vargas). L’Imoco chiude 18-25 il primo set e si prepara alla grande impresa che la porterà in finale.

Nel secondo set il Fenerbahce parte fortissimo nel secondo set (5-1) con le battute di Erdem, ma l’Imoco reagisce subito alla grande con Sylla e il muro di Fabris (5-4).  Gli scambi si allungano e sale in cattedra ancora il muro dell’Imoco con Danesi (4 nel set!) e De Kruijf per la parità 7-7. Il gioco del Fener ora è più vario, con primi tempi e anche Rabadzhieva chiamata in causa più spesso da Antonjevic. Capitan Wolosz fa buona guardia nei contrasti sotto rete, suo il 10-10, poi gran palla per Danesi, poi Anna chiude la porta a Vargas ed esultano i tifosi gialloblù giunti fino a Istanbul per il sorpasso 11-12. Il muro delle campionesse d’Italia diventa invalicabile, Fabris e Danesi annullano gli attacchi di Vargas (11-14). Coach Terzic inserisce Unver al posto della giovane caraibica in evidente difficoltà, ma Miriam Sylla si scatena ancora a muro (8 muri nel set per le Pantere!), poi Fabris e ancora una Sylla leonina scardinano il muro di casa: l’Imoco scappa via irraggiungibile (12-19). Hill va a ancora a segno mentre le turche (rientra Vargas) cercano l’ultimo assalto nonostante le Pantere abbiano in mano il pallino del gioco. Asia Wolosz accelera ancora di più il gioco (14-22), ma la squadra di casa ci prova ancora (17-22). Time out di coach Santarelli, poi Rabadzhieva piazza due aces e le turche si fanno sotto minacciose (19-22). Vargas torna efficiente e sigla il -2 (20-22), altro time out di Conegliano (breve apparizione anche per Fersino e Lowe), ma la cubana è ora scatenata e il parziale 11-2 del Fenerbahce fa tremare l’Imoco (22-23). Wolosz fa passare i brividi con un miracolo sotto rete (22-24), poi Miriam Sylla (6 punti e il 60% nel set!) inventa il colpo che regala all’Imoco l’avverarsi di un sogno e così le Pantere tornano in finale di Champions League. 22-25 il risultato del secondo set che manda le Pantere in paradiso, capaci dopo un percorso a dir poco tortuoso di tornare alla finale della massima competizione europea dopo quella giocata al Palaverde nel 2017. Il seguito del match si gioca solo per le statistiche: la squadra di casa prova a conquistare almeno un set ma le Pantere sono inarrestabili e dopo essere state sotto 14-11 riescono a rimontare arrivando a giocarsi ben tre match point sul 23-24, 24-25 e 26-27. Alla fine le turche si arrendono allo strapotere delle Pantere che vincono anche il terzo set 26-28. Un'altra partita strepitosa in una stagione a dir poco leggendaria. Dopo la finale aritmetica l’Imoco non si è rilassata e ha vinto anche il terzo set. Sylla e compagne volano in finale e a Berlino sarà uno spettacolo tutto da vivere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento