Sport

Imoco Volley: Moki De Gennaro sarà ancora una Pantera per il 9° anno consecutivo

Un vera e propria bandiera dal 2013a Conegliano: 8 stagioni, 312 partite e protagonista in campo di tutti e 13 i trofei conquistati nella storia del club

Moki De Gennaro

E' all'Imoco Volley dal 2013, 8 stagioni, 312 partite e protagonista in campo di tutti e 13 i trofei conquistati nella storia del club, Monica De Gennaro, quello che si dice una "bandiera", la Pantera per antonomasia che ha sposato in tempi non sospetti il progetto della società ed è cresciuta assieme all'ambiente gialloblù fino a diventare il "libero" n°1 al Mondo. Grazie a "Moki" e alla sua esemplare etica del lavoro, il ruolo del libero si è evoluto diventando sempre più importante nel sistema tecnico/tattico non solo per la difesa e ricezione, arti in cui De Gennaro eccelle, ma anche nella costruzione dell'attacco dove l'apporto della 33enne giocatrice di Piano di Sorrento è diventato parte essenziale del gioco veloce di coach Daniele Santarelli, quello che ha dettato la linea nell'impressionante serie di vittorie delle ultime stagioni gialloblù. Il connubio dentro e fuori dal campo di Monica De Gennaro con Daniele Santarelli, coach e marito, ha rafforzato ancor più l'impegno di Monica che ha offerto un rendimento sempre costante su livelli di eccellenza assoluta. In otto stagioni a Conegliano hai vinto tutti i trofei possibili, l'avresti mai detto quando sei arrivata nel 2013?

"Quando sono arrivata qui a Conegliano scelsi l'Imoco perché sapevo che la società era giovane, ma ambiziosa, mi piacciono le sfide e arrivare in un club nuovo che puntava in alto era molto stimolante. Sapevo che gli obiettivi erano ambiziosi, ma sinceramente non avrei mai pensato di vincere così tanto e comunque di giocare così tante finali, è stata una crescita pazzesca in così pochi anni!".

Dopo tutte queste vittorie quali potranno essere le motivazioni per la prossima stagione?

"Non ci accontentiamo, il nostro gruppo è solido e ha le idee ben chiare e la società ha ancora tante ambizioni. Non ci si abitua mai a vincere, vogliamo semplicemente continuare a puntare ai grandi trofei e a crescere come livello di gioco. Quest'anno torna anche il Mondiale, gli stimoli non ci mancheranno".

Qualche ricordo-flash di queste otto stagioni gialloblù?

"Sicuramente il primo ricordo che mi viene in mente è il Mondiale vinto in Cina, una gioia indimenticabile , poi certamente l'ultima vittoria, la Champions League che abbiamo conquistato dopo una stagione di tanto lavoro e impegno. Gli altri anni ci eravamo andati sempre vicino, la desideravamo da tanto, vincerla è stato fantastico. Qualche ricordo brutto ce l'ho legato alle finali perse, ma al di là dell'amarezza sono state importanti perché ci hanno insegnato molto e ne abbiamo fatto tesoro".

L'Imoco Volley è difficile da lasciare, un gruppo ormai affiatato e un meccanismo che funziona 

"Qui c'è tutto per permettere alla squadra di lavorare bene, con serenità, a Conegliano il club ti permette di esprimerti al meglio non facendoti mancare nulla , per me dopo tanti anni questa è casa. Non riesco ad immaginarmi con una maglia diversa! Vivere e condividere poi tutto questo con Daniele lo rende ancora più speciale".

Che sensazione provi ad essere contemporaneamente Campione d'Italia, d'Europa e del Mondo?

"In questo momento siamo in ritiro a Cavalese e stiamo lavorando per l'Olimpiade con la Nazionale, sinceramente ancora non ci ho pensato bene o forse avendo concluso la stagione da poco è ancora presto, realizzerò tutto meglio forse a inizio della prossima stagione, magari quando faremo festa con i nostri tifosi".

Ci sono ancora margini di crescita per questo gruppo?

"Certamente l'ultima è stata una stagione fantastica,  ci siamo espresse al meglio, ma penso che la forza di questa squadra e di questo gruppo è non accontentarsi mai, quindi ci sono margini per crescere ancora".

Anche perché ci si auspica di giocare finalmente con il pubblico, che sarà fonte di ulteriori stimoli dopo oltre un anno di porte chiuse...

"Non vediamo l'ora, il pubblico quest'anno ci è mancato tantissimo, abbiamo i migliori tifosi d'Italia e per noi questo è sempre stato una spinta in più, non poter gioire con loro per le vittorie ha tolto un po' di gusto e di atmosfera ai nostri quattro trofei, non è stata la stessa cosa. Sarà super emozionante rivederli al Palaverde e bellissimo riabituarmi a giocare con loro vicini".

De Gennaro 2013-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imoco Volley: Moki De Gennaro sarà ancora una Pantera per il 9° anno consecutivo

TrevisoToday è in caricamento