menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del match (foto Imoco)

Un'immagine del match (foto Imoco)

L'Imoco Volley torna a vincere: Pomì Casalmaggiore sconfitta 3-0

Grande prestazione per le pantere di coach Negro trascinate dalle inarrestabili Nikolova e Ozsoy. Quinto posto raggiunto in campionato

VILLORBA - Ancora un turno infrasettimanale al Palaverde, arriva come avversaria di giornata la squadra delle “pantere rosa”, la Pomì Casalmaggiore delle ex Tirozzi e Gimmebeyer. L’Imoco recupera Nikolova, in sestetto assieme a Glass, Ozsoy-Barcellini e Adams-Barazza, libero De Gennaro.

Primo set con pochi errori e all’inizio una leggera prevalenza per le cremonesi, che forzano la battuta con Bianchini e Tirozzi (8-10), ma le Pantere gialloblu’ non le lasciano scappare e a metà set ingranano la quarta. Battute precise, difesa intensa, errori con il contagocce, grande concentrazione per le ragazze di coach Negro che pareggiano a quota 12 e poi sorpassano. Barazza mura che è un piacere, Emy Nikolova si dimostra in grande spolvero e Conegliano vola 17-14. Vantaggio che poi si dilata con le difese di Barcellini (buono anche un suo turno di battuta) e gli attacchi di una Ozsoy infallibile (ben 64% in attacco e 7 punti nel set): 21-16. Con le prodezze di Nikolova (7 punti anche per la bulgara) si chiude 25-17.

Nel secondo set Casalmaggiore tira fuori gli artigli e graffia per il primo vantaggio 1-4, ma stasera l’Imoco è concentratissima e non subisce i break che l’avevano condannata di recente. Punto su punto una straordinaria Nikolova e le sue compagne recuperano e sorpassano ancora (12-11) costringendo la squadra ospite a rincorrere. Ma la Pomì non è avversaria arrendevole, anzi è una delle squadre più in forma del campionato, e con Ortolani riesce a sorpassare a sua volta (14-16) con l’Imoco che chiede time out. Ci pensa Rachael Adams a suon di muri e attacchi al centro a riportare l’Imoco avanti (20-19), prima del pari firmato dall’ex Tirozzi. Le Pantere di Conegliano pero’ sono cariche a pallettoni, e la voglia di riscatto si riversa sul campo sotto forma di difese (bene De Gennaro, MVP del match), muri (5 in totale, 2 di Barazza nel set) e schiacciate che vedono Nikolova e Barcellini protagoniste: 22-20. Si combatte fino alla fine, Tirozzi a muro sigla il -1 (23-22), risponde Ozsoy, chiude un’ottima Adams per il 25-23. 2-0 per una grande Imoco.

Terzo set e ancora partenza sprint delle ospiti, che spingono fino all’1-3. Ma l’Imoco non ci sta, Moki De Gennaro in formato Mondiale si scatena in difesa e la sua squadra mette la freccia: parziale di 4-0 e le gialloblu’ rimettono la testa avanti. Al time out tecnico Barcellini e compagne sono sul +3 (12-9). L’intesa Glass-Nikolova è praticamente perfetta, e la squadra di casa spinge ancora fino al 15-10 che costringe coach Mazzanti al time out. Il muro di Conegliano pero’ non si ferma, prima Nikolova, poi Jenny Barazza, mentre la Pomì inizia a patire anche in ricezione: 18-12. Le battute della neoentrata Zago riportano sotto una Pomì che non si arrende e con un parziale di 5-0 riapre il set, avvicinandosi a -1 (18-17). Ma è il muro la chiave di questo match, stavolta Aly Glass mette le mani perfettamente per il 20-17. Nonostante Casalmaggiore ruoti le sue effettive dalla panchina, l’Imoco non demorde e continua la sua prova impeccabile, Ozsoy in diagonale firma il 22-18, poi Barcellini per l’importante 23-20. Brividi per una palla contestata che dà il 23 pari alla Pomì, che va anche a giocare tre set ball, annullati dalle “gemelle del gol” Nikolova e Ozsoy. E’ Nikolova con coraggio a siglare il 27-26, poi Stevanovic pareggia a muro, ma ancora la bulgara mette giu’: 28-27. Pareggia Stevanovic in un finale tesissimo. Alla fine i nervi più saldi li hanno le padrone di casa che chiudono con Nikolova, stupenda. Finisce con il pubblico in delirio per il ritorno alla vittoria delle sue Pantere: 31-29 e un 3-0 che scaccia le ombre e rilancia morale e classifica della squadra gialloblu’.

Nicola Negro, coach Imoco Volley: “E’ stata certamente la nostra migliore prestazione stagionale, questa è la squadra che mi aspetto di vedere nel prosieguo della stagione, se avremo pazienza e tempo di lavorare assieme scopriremo il vero volto dell’Imoco. Abbiamo giocato un’ottima partita dall’inizio alla fine e andiamo avanti così, migliorando sempre la qualità del nostro gioco.”

Davide Mazzanti, coach Pomì Casalmaggiore: “Complimenti a Conegliano, ci hanno aggredito dall’inizio e non samo mai riuscite a entrare in partita. Siamo state fallose in attacco, rischiando poco e non giocando come sappiamo, e anche in battuta non abbiamo avuto la precisione necessaria. Peccato perchè se giochiamo come sappiamo possiamo mettere in difficoltà chiunque, anche squadroni come l’Imoco, ma giocando così invece è molto difficile.”

IMOCO CONEGLIANO – POMì CASALMAGGIORE 3-0 (25-17,25-23,31-29)
IMOCO: Glass 5, Nikolova 21, Barazza 6, Adams 6, Barcellini 9, Ozsoy 17, De Gennaro (l); Fiorin ne, Arimattei, Katic ne, Furlan ne, Nicoletti ne, Boscoscuro (l). All.: Negro.
POMI’: Skorupa, Ortolani 6, Gibbemeyer 7, Stevanovic 11, Tirozzi 10, Bianchini 10, Sirressi (l); Gennari 2, Quiligotti (l) ne, Agrifoglio 1, Klimovich ne, Zago 3. All.: Mazzanti.
Arbitri: Gnani di Ferrara e Satanassi di Ravenna
NOTE: Durata set 23′, 26′, 33′. Totale: 1 h. 22 minuti. Imoco: battute vincenti 2, errate 5, muri 12, errori 19. Pomì: bat. vin. 3, errate 10, muri 3, errori 17. Spettatori 3000

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento