Sport

Sfida al cardiopalma al Palaverde: l'Imoco vince 3-2 contro la Liu-Jo

La squadra di coach Chiappini ha tirato fuori gli artigli riuscendo a portare a casa una vittoria fondamentale: ora finale di nuovo in trasferta a Modena

Un'immagine degli spalti durante la partita (foto Imoco)

CONEGLIANO Gara2 di semifinale inizia con una coreografia da brividi dei 4345 del Palaverde, che da tutti i settori lanciano il grido di battaglia per spingere le Pantere verso gara3. Sarà una spinta decisiva per le ragazze di coach Chiappini che sfoderando una delle migliori prestazioni stagionali giocano un grande match e mantengono il fattore-campo, rimandando il verdetto allo spareggio di martedì sera a Modena.

Coach Chiappini conferma il sestetto usuale, e l’inizio gara vede Modena iniziare la sfida con maggiore tranquillità e portarsi avanti 3-7. Una serie di muri di Ozsoy e Barazza rimettono le Pantere in careggiata, assieme a un paio di bordate di una Fiorin con il piglio della trascinatrice, 6-8. Altro mini-allungo della Liu Jo con Fabris e Rousseaux, e si va al t.o. tecnico sull’8-12. Le due squadre difendono bene, scambi lunghi e punti che si ottengono anche di furbizia come fa Glass, scaltra sotto rete nel firmare il -2 (10-12). Ma le emiliane rispondono sempre, prima con Rondon (sempre titolare al posto di Ferretti infortunata) e poi con il muro di Folie scappano via: 10-15. Rachael Adams difende palloni importanti, poi entra in zona di battuta e crea danni nella ricezione ospite, in un batter d’occhio è ancora -2 (13-15), time out di coach Beltrami, ma ancora Ozsoy sigla il -1 (14-15). Ora pero’ è il turno della Liu Jo, altro minibreak con Fabris e una bella serie di servizi di Piccinini: stavolta è coach Chiappini a chiedere time out con le Pantere di nuovo a -4 (14-18). Al rientro Modena difende alla grande, ma anche Moki De Gennaro non è da meno e l’Imoco resta in careggiata, con un’ottima Fiorin che in pallonetto sigla il 17-20, poi gran muro di Adams (5 punti nel set), ma un paio di errori gialloblu’ ed è ancora -4 (18-22). Entra il doppio cambio, Nicoletti-Katic, ma Fabris è il solito terminale offensivo e le Pantere pur provandoci fino alla fine devono cedere un set combattutissimo per 21-25.

L’Imoco non si perde d’animo, Neriman Ozsoy e Rachael Adams attaccano con forza, De Gennaro difende alla grande(2-0, 4-2), ma Modena è squadra molto solida e non lascia scappare le padrone di casa (5-5). Ancora Adams attenta sotto rete, 8-7, poi Ozsoy si esalta e quando ancora la centrale campionessa del Mondo mette giu’ il +3 (12-9) la panchina ospite deve chiedere time out. Immediata la rimonta della squadra di Beltrami, 12-12 con Folie. Si va ad elastico e ora tocca all’Imoco Volley: arrivano quattro punti consecutivi di Emy Nikolova, iniezione di fiducia per l’opposta bulgara, e si torna a +4 (17-13). La gara è tesissima, arrivano due cartellini gialli, uno per panchina, c’e’ nervosismo in campo e in un clima da battaglia l’Imoco si trova 18-16. Heyrman pareggia a muro su Ozsoy dopo uno scambio infinito (18-18), ma risponde Jenny Barazza al centro. Adams è straordinaria, la statunitense in trance agonistica prima attacca, poi costringe Piccinini all’errore, infine mura e trascina le Pantere al pareggio: è 25-20. Il Palaverde esplode e il clima diventa eccezionale.

Partenza sprint di Nikolova e compagne nel terzo set, 7-3, poi 9-4 sul primo tempo pennellato da Glass per Barazza. La squadra di Chiappini tiene altissima l’intensità, Moki De Gennaro si esalta in difesa, ancora Emy va a segno ed è 10-4. Il livello del gioco si alza ancora, ritmi indiavolati e grandi difese, ma ci pensa capitan Fiorin prima in pallonetto, poi con un diagonale dei suoi e si va al t.o. tecnico sul 12-6. Ancora De Gennaro sugli scudi con i suoi tuffi miracolosi, Adams e ancora Fiorin concretizzano, poi un muro di “mamma” Barazza e Modena chiede time out sul 16-10, con Ikic gettata nella mischia al posto di Rousseaux. La correlazione muro-difesa delle Pantere funziona bene, ma Modena non molla. Emy Nikolova è entrata in temperatura e il gioco di Glass si fa vario con tutte le attaccanti coinvolte. Un muro di Adams propizia il 20-13, le ospiti si riavvicinano (21-16, 23-19), ma il divario è incolmabile e Conegliano brinda al sorpasso con il netto 25-19 del terzo set.

L’Imoco non si raffredda e anzi rilancia subito, è un’ottima Jenny Barazza (ex modenese) a stampare il muro del 2-0 e poi la veloce del 3-1 che dà l’abbrivio. La squadra di Chiappini sembra aver l’inerzia del match in mano, ma c’e’ un brivido per il parziale di 4-0 delle modenesi che approfittano di un paio di errori e da 8-6 si portano 8-10, poi allungano ancora con Fabris (9-12) costringendo l’Imoco al time out. Le Pantere rispondono ancora, mentre va dentro Barcellini per Ozsoy, e ancora un’Adams eccezionale (80% nel set, finirà con 27 punti e 5 muri) con muro e attacco riporta Conegliano a -1 (14-15). La squadra di Conegliano vuole a tutti i costi portare la serie a gara3, e lo si vede dagli occhi di Adams, sue due fast al fulmicotone che rimettono le Pantere avanti 16-15, poi Piccinini va out (verrà sostituita da Ikic) ed è +2. Tensione alle stelle nel finale, sul 20-20 c’e’ uno scambio infinito con muro finale di Heyrman che manda Modena avanti (20-21). Sul 20-22 c’e’ Nicoletti in campo per Nikolova, ed è lei a togliere le castagne dal fuoco Dalla panchina la 18enne vicentina sigla due punti per la parità. Poi un errore di Conegliano, due set point Modena, ma ancora Nicoletti pareggia e con una calma incredibile sorpassa 25-24. Sciupata l’occasione l’Imoco Volley paga due errori di seguito che regalano il set e il tie break a Modena: 25-27.

Quinto set: Conegliano vuole restare viva, Modena vuole chiudere i conti. Nicoletti resta in campo dopo il gran finale di quarto set, è Vale Fiorin, la capitana, a dare il primo squillo (3-1), poi Rousseaux sbaglia e coach Beltrami ferma il gioco sul 4-1. Anna Nicoletti gioca come una veterana (siglerà 8 punti in totale e il 70% in attacco) e allunga ancora, 5-1, poi Glass di prima intenzione e c’e’ un altro time out di Modena sul 6-1 per le Pantere. Si cambia campo sull’8-2 con Adams (MVP del Match con 27 punti!), poi ci prova ancora Fabris, Nicoletti risponde alla grande, Barazza mura (5 totali anche per Jenny) le Pantere non mollano e chiudono meritatamente 15- 11 con il Palaverde in delirio per una grande vittoria voluta da tutto il gruppo. L’Imoco ha mantenuto integra la sua fortezza, ma ora per tornarci dovrà fare l’impresa lontano da casa, martedì a Modena sarà battaglia e ci sara’ in palio la semifinale. Info sulla trasferta dei tifosi martedì a Modena al 389 8321644 (Paolo).

Coach Chiappini: “Grande partita, abbamo vinto nonostante basse percentuali delle nostre migliori attaccanti, ma siamo state brave e compatte, grandi anche Nicoletti e le altre ragazzedella panchina e superlativaprova di Adams che ha fatto un bottino incredibile per un centrale. Davvero super. Sono contento, abbiamo combattuto e giocato un quinto set di altissimo livello. Possiamo fare meglio e questo mi dà fiducia per gara3 martedì, quando avremo bisogno di un’altra grande prova e di battagliare ancora per cercare di raggiungere la semifinale.“

IMOCO CONEGLIANO- LIU JO MODENA 3-2 (21-25,25-20,25-19,25-27,15-11)
IMOCO CONEGLIANO:
Glass 4, Nikolova 17, Adams 27, Barazza 11, Ozsoy 7, Fiorin 9, De Gennaro (l); Nicoletti 8, Katic, Barcellini 1, Furlan ne, Arimattei ne, Boscoscuro (l) ne. All.: Chiappini.
LIU JO MODENA: Rondon 2, Fabris 25, Rousseaux 12, Piccinini 10, Folie 7, Heyrman 11, Arcangeli (l); Kostic , Petrachi (l) ne, Maruotti 2, Ikic 1, Crisanti 3. All.: Beltrami.
Arbitri: Goitre e Venturi
Spettatori: 4345
NOTE: Durata set: 27’,30′,26′,33′,14′
Liu Jo: battute vincenti 0, errate 10, muri 15, errori 16. Imoco: bat. vin.3 errate 11, muri 11, errori 12.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfida al cardiopalma al Palaverde: l'Imoco vince 3-2 contro la Liu-Jo

TrevisoToday è in caricamento