Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

L'Imoco Volley torna alla vittoria: Montichiari battuta per 3-1

Le pantere coneglianesi di coach Negro sfoderano una solida prestazione e portano a casa punti importanti con una super Ozsoy

Un momento del match (foto Imoco)

CONEGLIANO - L’Imoco Volley torna al Palaverde pochi giorni dopo la doccia fredda con la Foppapedretti, e cambia qualcosa nello starting six di coach Negro: c’e’ Arimattei a ricevere e schiacciare in diagonale con Ozsoy, poi Adams e Barazza al centro, palleggia Glass e opposto Nikolova, libero l’azzurra De Gennaro. L’avversaria è Montichiari, neopromossa ambiziosa che si presenta spavalda al Palaverde e l’inizio-gara infatti è già scoppiettante. Muri e difese caratterizzano la parte iniziale del match, primo minibreak firmato da Ozsoy per il 7-5, poi muro di Adams e le Pantere allungano. Ma le bresciane non si perdono d’animo e ingranano la marcia giusta: muro di Olivotto, botta di Brinker, altro muro e la Metalleghe sorpassa sul 10-11. Vindevoghel da una parte e Nikolova dall’altra se le danno di santa ragione, ma in casa gialloblu’ non c’e’ continuità e da 14-12 le ospiti sfruttano una serie di indecisioni di Conegliano e volano 14-16, time out. Il muro delle ospiti funziona alla grande e il vantaggio si dilata fino al 15-20 (proprio con uno dei tre muri nel set di Gioli). Le Pantere provano a combattere nel finale, ma il fieno in cascina da parte bresciana è sufficiente e si chiude 20-25 con un errore in battuta di Nicoletti.

De Gennaro e compagne iniziano con il piglio giusto il secondo set (5-2), ma ancora i muri di una scatenata Gioli e di Brinker riavvicinano la Metalleghe (5-4).Ci pensa Ozsoy con la “pipe” e Rachael Adams con il muro a riportare sopra l’Imoco (8-4). Nikolova e Neriman Ozosy forzano i colpi in attacco e a metà set la squadra di coach Negro è ancora avanti 12-7. La musica è cambiata, l’Imoco è piu’ precisa e intensa e il punteggio ne beneficia (15-7).Adams e Barazza toccano parecchi palloni a muro e in attacco, la difesa sale di tono e una bomba di Ozsoy dà il 17-9. Da lì in poi è una formalità o poco più per la squadra gialloblu’ chiudere nettamente il set per 25-13 con lo smash finale di Jenny Barazza .

Proprio la “supermamma” innesca la grande partenza Imoco nel secondo set, in collaborazione con una Ozsoy rinfrancata (3 punti in fila per Neriman) firma il 4-0, poi una palla beffarda di Arimattei dà il 5-0, time out di coach Barbieri per la Metalleghe. Una pausa salutare, le bresciane riprendono a murare e difendere e si riavvicinano (5-4). Stavolta è coach Negro a fermare le ostilità e alla ripresa Ozsoy, sempre lei, impiomba una doppietta che ridà ossigeno (7-4). Ancora Arimattei in diagonale colpisce per il 10-6. Conegliano mantiene alto il livello di gioco, ma il muro ospite, una costante del match, ricuce lo strappo (14-13). Risponde una positiva Adams, ma Vindevoghel non ci sta e firma il 15-15, poi ancora Gioli con il muro e Montichiari sorpassa. Tocca ancora ad Adams pareggiare, poi una fantastica schiacciata di Ozsoy e un ace della centrale USA ridanno il +2 (19-17) a Conegliano. Risposta di Montichiari che va sopra (19-20), controsorpasso siglato da Nikolova (21-20). Finale molto teso, c’e’ anche Barcellini in campo per Arimattei. Si scatena ancora Ozsoy (11 punti nel set!), 3 punti in fila che fanno esplodere i 3850 del Palaverde: da 22-22 a 25-22 e 2-1 per l’Imoco.

Quarto set (Barcellini confernata in campo) con battaglia su ogni palla e agonismo alle stelle, l’Imoco con un’Adams ispirata e Ozsoy ancora bene in palla prova l’allungo decisivo sul 17-14. Gioli e compagne pero’ reagiscono ancora, indomite, e arrivano a -1 (18-17), mentre c’e’ Nicoletti in campo per Nikolova che ha accusato un lieve malessere. Tensione che si taglia con il coltello, difese eccezionali, Brinker pareggia a quota 20, Ozsoy, sempre lei (MVP del match e 27 punti per la turca), allunga 21-20, la imita Adams, ed è 22-20. Sarà il break decisivo, si chiude 25-21 con un errore di Montichiari una meritata vittoria 3-1 per le Pantere.
Mercoledì alle 20.30 al Palaverde ritorno di CEV con il Khimik Odessa.

Rossella Olivotto, centrale Montichiari: “Abbiamo iniziato male i set, peccato, poi abbiamo ripreso il filo del discorso e abbiamo giocato alla pari con Conegliano. Peccato che ci siamo disunite nei finali dei set persi, non siamo state ordinate e abbiamo pagatio portando a casa quindi un risultato negativo che secondo me avrebbe potuto invece non essere tale. Ma ci riproveremo.”

Nicola Negro, allenatore Imoco Volley: “Sesta gara giocata in 18 giorni, non si puo’ sempre essere al massimo e abbiamo patito un po’ mercoledì scorso, ma le ragazze sono state brave, una bella reazione e un bel carattere. Temevamo la battuta di Montichiari, invece abbiamo fatto bene nella fase di cambio palla. Non ci siamo fatti prendere dall’ansia dopo il primo set perso e questo ci ha permesso di portare a casa tre punti importantissimi. Ora comunque dobbiamo pensare subito alla Coppa Cev, mercoledì siamo di nuovo in campo e quindi c’e’ poco tempo per gioire.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Imoco Volley torna alla vittoria: Montichiari battuta per 3-1

TrevisoToday è in caricamento