menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di squadra prima del match (foto Imoco)

Foto di squadra prima del match (foto Imoco)

L'Imoco soffre, ma vince: battuta la Robur Tiboni per tre set a uno

Grande prova delle atlete di coach Negro nella trasferta di Urbino, soprattutto Nikolova che torna a casa con ben 30 punti messi a segno

CONEGLIANO - Partita intensissima nel primo set, con Urbino trascinata dalle sue americane che inizia spavalda e prende il comando delle operazioni: 12-10 con Leggs, Walker e Spelman cariche a mille anche per il confronto con le due “mondiali” Glass e Adams. Sul 14-10 per le marchigiane coach Negro chiama time out e le Pantere entrano in partita, affidandosi al braccio armato di Emy Nikolova: 8 punti per l’opposta bulgara dell’Imoco nel primo set, antipasto di una grande gara per lei. C’e anche molto di Rachael Adams nella rimonta delle gialloblu’, che arrivano 19-19 grazie al muro. Si va punto a punto fino al rush finale, con anche Ozsoy che entra in temperatura, ma l’ex Agostinetto e compagne provano a vincereil loro primo set del campionato. L’Imoco annulla un set ball (24-23), poi mette la freccia e sorpassa, aggiudicandosi il set con un colpo vincente proprio di Nikolova dopo 30 minuti di battaglia.

Nel secondo set le Pantere di coach Negro provano a scappare subito, ma Urbino non è arrendevole come da pronostico. Con i punti di Barazza e di Adams che continuano a pungere con il muro, l’Imoco Volley allunga 5-7, ma le ragazze di Micoli tornano subito sotto e pareggiano a quota 10. Ma Nikolova martella ancora che è un piacere, Aly Glass serve primi tempi per la sua connazionale Adams e Conegliano cerca l’allungo definitivo: 13-16, poi il break che tramortisce le urbinati con Barcellini che inizia a colpire come sa e rende l’attacco gialloblu’ inarrestabile fino al 20-25 che manda l’Imoco avanti 2-0.

Terzo set e ancora la squadra di coach Negro, sospinta dal manipolo di tifosi giunti a Urbino, che parte forte con gli attacchi di Adams e Nikolova, bocche da fuoco designate della serata, mentre dall’altra parte Leggs prova ad opporsi, ma il muro di casa fa fatica contro una Glass ispirata, mentre i “blocks” gialloblu’ arrivano copiosi, complice anche Ozsoy: 2-4, poi 3-7 con Nikolova ancora un enigma irrisolvibile per la difesa di casa. Santini, Lestini e Fresco provano a dare smalto alla Robur, che attinge a piene mani dalla panchina e si riavvicina con un break d’orgoglio (8-9), e riesce anche a sorpassare le Pantere sul 10-9. Parziale di 7-2 per le padrone di casa, che riprendono fiducia e mettono alla corda Barazza e compagne. Ancora Santini, con Leggs, tiene avanti la Robur (16-14), con l’Imoco che soffre un po’, ma aggancia subito e sorpassa con due punti in fila della “solita” Nikolova. Si va a braccetto verso le curve finali, poi filotto della squadra di casa: Lestini e Spelman mandano ancora avanti Urbino fino al 22-19, time out di coach Negro. Ma l’abbrivio è quello giusto e la Robur riesce a vincere il set, il primo del suo campionato, per 25-20.

Quarto set: la gara ora è accesissima, con la Robur che sulle ali dell’entusiasmo inizia bene anche il quarto parziale e l’Imoco Volley che riordina le idee. 6-6, poi 7-8 con Barcellini e Ozsoy che provano a dare ritmo all’attacco gialloblu’. Urbino risponde colpo su colpo e la partita entra nella fase decisiva. Spelman e Lucia Santini trovano soluzioni importanti e c’e’ un primo allungo marchigiano sul 12-10, poi 16-13 e le Pantere che accusano un po’ la stanchezza, perdendo la continuità dei primi due set. L’instancabile Nikolova e Ozsoy riportano a -1, ma il muro urbinate (3 di Agostinetto) adesso sembra aver preso le misure all’attacco delle Pantere (18-15). Con le unghie, con i denti e con…Nikolova (il suo score finale parla di 2 punti e 2 muri) le gialloblu’ risalgono la china (19-18, poi 20-20) e si giocano il set nel finale. Lotta serrata, Nikolova tocca quota 30, a quota 23 si è ancora in parità, poi set ball Urbino su un errore in attacco delle Pantere, subito annullato con sicurezza da Barcellini. Tocca alla bomber Nikolova è brava a chiudere il 24-25, poi Ozsoy bel convulso finale mette a segno il colpo vincente che dà i tre punti a Conegliano dopo il sofferto 24-26.
Imoco terza in classifica appaiata a Bergamo (prossima avversaria mercoledì al Palaverde), Urbino ancora a secco sul fondo.

Jenny Barazza, centrale di Conegliano: “Ci siamo un po’ complicate la vita perchè non siamo state costanti, come è successo nel terzo set. Dobbiamo avere più continuità, specie in battuta, ma anche nel muro-difesa. In attacco è stata bravissima Emy Nikolova, ma possiamo fare meglio. Comunque prendiamo i tre punti che erano il nostro obiettivo.”

Nicola Negro, coach Imoco: “Non abbiamo giocato bene, specie nel secondo e terzo set. Non tutte le serate vengono perfette, il calo di alcune giocatrici reduci dal Mondiale era prevedibile e ora lo stiamo un po’ patendo. Devo dire che la squadra di Urbino ha fatto una grande poartita, intensissima, volevano fare punti. In questo siamo stati bravi a trovare le energie e i colpi vincenti nei momenti decisivi, facendo pesare il nostro tasso tecnico e di esperienza maggiore. Bene Nikolova, è toccato a lei essere il terminale offensivo principale visto che stava andando molto bene, in altre occasione saranno altre le protagoniste. Prendiamoci i tre punti e guardiamo a mercoledì alla gara con Bergamo al Palaverde e spero di recuperare presto Valentina Fiorin, importantissima sia sul piano tecnico che umano per questo gruppo.”

IMOCO VOLLEY, AL PALAVERDE CON LA FOPPAPEDRETTI BERGAMO (20.30)

Mercoledì, alle 20.30 al Palaverde quarto turno della Serie A1 femminile con la sfida tra le due formazioni terze in classifica a 7 punti, Imoco Volley Conegliano e Foppapedretti Bergamo. Nell'ultimo turno Bergamo ha vinto 3-1 a Firenze e Conegliano con identico risultato a Urbino. Arbitri Zavatar e Zucca. Precedenti tra le squadre 4 con due vittorie per parte. Diretta televisiva su Rai Sport 1 e radiofonica su Radio Conegliano (90.1 e 90.6). Botteghini Palaverde aperti dalle ore 19.15, ancora disponibili biglietti per ogni ordine di posto.

Jenny Barazza, centrale dell'Imoco Volley Conegliano: "Ci aspetta un'avversaria molto agguerrita che sta giocando bene e ha ottenuto ottimi risultati finora, dobbiamo alzare il livello del nostro gioco e disputare una partita continua, senza pause, se vogliamo fare un bel risultato. Ci stiamo allenando per far crescere l'amalgama e per limitare gli errori, nelle due prossime gare casalinghe abbiamo una bella occasione, sta a noi sfruttarla." E domenica alle 18.00 si replica, altra gara casalinga per il 5° turno tra Imoco Volley e Metalleghe Sanitars Montichiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Montebelluna, la mamma di Mattia ai funerali: «Chi ha sbagliato pagherà»

  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento