menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sono stati due anni fantastici": coach Mazzanti dà l'addio all'Imoco Volley

L'allenatore delle Pantere saluta squadra e tifosi nella sua ultima conferenza stampa. Dalla prossima stagione sarà il nuovo commissario tecnico della Nazionale italiana

CONEGLIANO Si è chiusa con una grande delusione l'incredibile stagione dell'Imoco Volley, dominatrice assoluta del campionato 2016/2017, vincitrice della Coppa Italia e finalista della prestigiosa Champions League di pallavolo.

Dopo aver perso solo quattro partite in sei mesi, la squadra di Conegliano è crollata incassando lo stesso numero di sconfitte in meno di un mese. Risultati pesantissimi che hanno costretto le Pantere a rinunciare al sogno Champions in finale e all'obbiettivo campionato in un'inaspettata semifinale contro Modena. Per coach Mazzanti si è trattato delle ultime partite sulla panchina dell'Imoco. Non certo un gran finale per un allenatore che ha saputo trasformare Conegliano in una delle squadre più forti d'Italia nel giro di appena due anni. Dopo l'eliminazione ai playoff l'allenatore che dal prossimo anno siederà sulla panchina della Nazionale italiana ha voluto commentare con queste parole il suo addio a Conegliano: "Bellissimo il saluto del palazzetto e della curva, sono ancora emozionatissimo, dietro questa squadra c’e’ una passione incredibile, ho visto tantissima gente piangere dopo la partita e salutarmi in lacrime, è stato tanto emozionante.

Questo è stato un anno bellissimo, dal punto di vista del lavoro e della nostra organizzazione è stato eccezionale, abbiamo avuto tante difficoltà e cambiamenti, ma siamo sempre stati bravi a uscire bene e a trovare le soluzioni giuste perchè non è facile nè automatico inserire giocatrici e cambiare assetti più volte, noi ci siamo semore riusciti. Peccato davvero per il finale, non sapete quanto mi dispiace. Mi spiace anche un po’ per le ragazze della panchina come Elisa, Silvia, Jenny e le altre che hanno fatto un grandissimo lavoro e non sono riuscito a dare più spazio a loro nel finale di stagione. Sono stati due anni fantastici e mi sembra ancra impossibile che siano già finiti, ma bisogna farsene una ragione. Il mio saluto e il ringraziamento più sincero alla società e ai meravigliosi tifosi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento