Lunedì, 22 Luglio 2024
Sport

La Silca Ultralite trionfa ai campionati italiani di triathlon olimpico

Annamaria Mazzetti e Davide Uccellari campioni di triathlon olimpico a Farra d'Alpago. Un successo fondamentale per tutto il giovane team

TREVISO- Giornata memorabile sabato sul Lago di Santa Croce, che fin dal primo mattino si è svegliato in veste tricolore. Alla fine sono Annamaria Mazzetti e Davide Uccellari del team Silca Ultralite i nuovi campioni italiani di triathlon olimpico. Sabato pomeriggio, a Farra d'Alpago spettacolari le gare che hanno portato all'assegnazione dei tricolori assoluti e under 23. Oltre ai portacolori delle Fiamme Oro e delle Fiamme Azzurre, salgono sul secondo gradino del podio Sara Dossena (707), autrice di una lunga rimonta e Massimo De Ponti (Carabinieri), sul terzo Angelica Olmo (Pianeta Acqua), junior che per il secondo anno consecutivo è anche campionessa nazionale under 23 e Luca Facchinetti (Triathlon Ravenna). Titolo under 23 per Dario Chitti (Cus Parma).

Alle 13.30 l'avvio della prima gara, quelle delle donne, che si tuffano in acque difficili da nuotare, a causa del forte vento. Il tratto fino alla prima boa è infatti fortemente controcorrente e le atlete faticano. Alla fine però la vittoria è tutta per Annamaria Mazzetti che taglia il traguardo dopo 2h11'46''. Per Dossena argento in 2h12'41'', per Olmo brillantissimo bronzo in 2h14'30''. Per lei, seguita nel podio di categoria da Priarone e Papais, il secondo titolo under 23 consecutivo. "Sono proprio contenta di questo titolo - dice Mazzetti, al decimo tricolore tra triathlon sprint e olimpico - è stata dura la frazione a nuoto, duro il falsopiano con il vento ancora più della salita. In bici avevamo un vantaggio che inizialmente si è assottigliato ma poi si è stabilizzato. Continuavo a pensare, noi siamo stanche ma anche loro lì dietro. Devo ringraziare le mie compagne di fuga, che hanno lavorato molto."

Combattutissima e con diversi cambi in testa la gara maschile. Dopo i 1500 metri a nuoto, escono dal lago in testa, tra gli altri, i carabinieri Giulio Molinari e Massimo De Ponti e Luca Facchinetti (Triathlon Ravenna). Ma sono tutti lì, uno dietro l'altro. Come da pronostico, Molinari e Alberto Casadei (Fiamme Oro) prendono la testa del gruppo e sul finire del secondo giro si danno alla fuga. In riva al lago Uccellari trionfa in 1h58'27''. Dietro di lui, De Ponti in 1h58'36'' e Facchinetti in 1h58'58''. "Ci tenevo proprio a vincere, era da un po' che inseguivo questo tricolore olimpico - dice Uccellari - dedico questo titolo ai miei genitori e al mio gruppo, le Fiamme Azzurre. Sono soddisfatto, in particolare, della frazione di nuoto, decisamente movimentata. Ora dovrei essere convocato per gli europei under 23 in Spagna e spero di fare anche un po' di Coppa del mondo".  Una giornata di grande sport da ricordare per questi atleti che hanno dato il massimo in tutte le prove disputate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Silca Ultralite trionfa ai campionati italiani di triathlon olimpico
TrevisoToday è in caricamento