menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Vittorio Veneto la Maratona della Vittoria per il Centenario della Grande Guerra

L'amministrazione comunale ha affidato al Comitato Maratonina della Vittoria l'organizzazione, nel 2018, dell'evento podistico che si corre sulla distanza dei 42,195 km

VITTORIO VENETO L’amministrazione comunale di Vittorio Veneto ha affidato al Comitato Maratonina della Vittoria l’organizzazione, nel 2018, della Maratona della Vittoria.

La gara podistica su una distanza classica di 42,195 km è una delle iniziative che il Comune ha deciso di programmare per celebrare il Centenario della fine della Grande Guerra. Un evento sportivo di grande rilievo che avrà partenza ed arrivo nella città che lega il suo nome alle azioni conclusive del primo conflitto mondiale.

Dopo alcuni incontri con le società sportive interessate ad organizzare la Maratona della Vittoria, nei giorni scorsi la giunta comunale haassegnato tale compito al Comitato Maratonina della Vittoria, costituito da 4 società di atletica della città che quattro anni fa hanno unito le forze per organizzare la Maratonina della Vittoria quest’anno giunta alla 4^ edizione. Atletica Vittorio Veneto, Libertas Vittorio Veneto, Nuova Atletica San Giacomo e Scuola di Maratona Vittorio Veneto sono ora al lavoro per predisporre l’appuntamento sportivo. Grande soddisfazione e un sentito ringraziamento al Comune di Vittorio Veneto sono espressi dal presidente del Comitato Adriano Pagotto, e dai presidenti delle quattro società di atletica, Renzo Piccin per la Nuova Atletica San Giacomo, Christian Pratillo della Libertas Vittorio Veneto, Ivan Cao di Scuola di Maratona Vittorio Veneto e Leonardo Poser dell’Atletica Vittorio Veneto.

«La macchina organizzativa si è già messa in moto perché questa manifestazione sportiva sia un successo – annuncia il Comitato che nelle prossime settimane definirà data e percorso della Maratona della Vittoria – Vogliamo coinvolgere tutta la città,le realtà economiche e sociali dei territori interessati dal passaggio della corsa, le scuole, le associazioni sportive, culturali e di volontariato, le pro loco, il mondo imprenditoriale, gli esercizi commerciali e tutta la popolazione che naturalmente sarà coinvolta per un evento che avrà valenza internazionale, richiamando nella Città della Vittoria migliaia di appassionati di corsa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento