menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo (Photo Credits: www.photors.it)

L'arrivo (Photo Credits: www.photors.it)

Marchiori firma la 25^ perla stagionale della Zalf a Santa Croce sull'Arno

La compagine ciclistica trevigiana sale in cattedra nella classica toscana. Lo sprinter di Spinea, alla 5^ vittoria stagionale, non ha sbagliato nulla precedendo allo sprint Pesci

La venticinquesima perla stagionale della Zalf Euromobil Désirée Fior porta la firma di Leonardo Marchiori. Il 21enne di Spinea (Ve), infatti, si è aggiudicato allo sprint la 74^ edizione del Gp Industria del Cuoio e delle Pelli di Santa Croce sull'Arno (Pi) al termine di una prova molto combattuta che ha visto grandi protagonisti proprio i ragazzi diretti da Gianni Faresin e Luciano Rui.

A decidere la corsa toscana è stata una fuga di una trentina di unità che ha preso il largo nella prima parte di gara proprio grazie al forcing della Zalf Euromobil Désirée Fior che è salita in cattedra con il passare dei chilometri, lanciando in avanscoperta Pasquale Abenante. Il ragazzo di Scafati, ben coperto dai compagni di squadra, è transitato al suono della campana con 1'10" sui più immediati inseguitori che sono riusciti però a recuperarlo proprio negli ultimi 2000 metri. Inevitabile, dunque, l'arrivo allo sprint per il drappello dei migliori di giornata con gli atleti dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior che sono stati bravi a riorganizzarsi e a lanciare la volata in maniera impeccabile a Leonardo Marchiori. Lo sprinter di Spinea, alla quinta vittoria stagionale, non ha sbagliato il colpo precedendo allo sprint Manuel Pesci (Malmantile) e Matteo Rotondi (Cinelli).


"Oggi devo ringraziare la squadra perchè abbiamo corso in maniera perfetta. Sin dall'inizio siamo entrati in tutti i tentativi di fuga; nella prima parte di gara abbiamo forzato il ritmo con Riccardo Verza in un tratto di falsopiano e siamo riusciti a portare via una fuga numerosa" ha spiegato dopo il traguardo Leonardo Marchiori. "Poi Abenante se ne è andato in solitaria e questo ci ha permesso di risparmiare energie preziose per il finale di gara. Mi dispiace che sia stato ripreso a pochi chilometri dal traguardo perchè meritava di cogliere il successo quest'oggi. Qui al traguardo i miei compagni mi hanno tirato la volata in maniera impeccabile e non potevo sbagliare anche perchè ci tenevo a fare bene in una gara prestigiosa come questa di Santa Croce sull'Arno". La Zalf Euromobil Désirée Fior tornerà in gruppo domenica per correre il Trofeo Lampre in programma a Bernareggio (Mb). Martedì, invece, doppio appuntamento con la classica nazionale Coppa Collecchio a Collecchio (Pr) e sul circuito di Sannazzaro de Burgondi (Pv).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Vax Day per gli Over 80 nella Marca: «Oltre duemila vaccinati»

  • Cronaca

    Due auto distrutte da un incendio, indagano i carabinieri

  • Cronaca

    Aggredisce una studentessa in bici: 44enne finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento