Sport

Meeting "Ostacoli veneti": arriva la doppietta della cadetta Agbortabi

A Vedelago la quindicenne trevigiana vince gli 80 ostacoli in 12”05 e i 300 ostacoli in 44”03. A Michela Caon, prima nei 100 ostacoli, il memorial “Giulia Marin”

Rebecca Agbortabi cresce, eccome se cresce.Sabato a Vedelago la quindicenne di Trevisatletica, nell’arco di tre ore, ha vinto gli 80 ostacoli in 12”05 (+1.5) e i 300 ostacoli in 44”03. Un doppio acuto che ha confermato il talento della cadetta allenata da Rolando Zuccon con il contributo dell’ex azzurra Mary Massarin. Il risultato sugli ostacoli alti significa la terza prestazione italiana dell’anno per la categoria, davanti ad una pur ottima Giorgia Zambon (Gs La Piave 2000), finita a 2/100 (12”07) dalla trevigiana. Il 44”03 sulle barriere basse, con mezzo secondo esatto di miglioramento in un colpo solo, rappresenta invece la sesta prestazione italiana elettrica di tutti i tempi.

Oltre, ovviamente, al miglior tempo italiano dell’anno: tra Rebecca (che quest’anno ha anche corso i 300 piani in 39”10) e le coetanee, al momento, il divario è netto. Il meeting Ostacoli Veneti, sulla nuova pista di Vedelago, inaugurata per l’occasione, ricorda con commozione Giulia Marin, talentuosa atleta locale, scomparsa tre settimane fa a causa di una grave malattia. Il riconoscimento dedicato alla sfortunata giovane è consegnato da mamma Franca a Michela Caon (Team Treviso), vincitrice nei 100 ostacoli in 14”72 (+0.9). Per Michela, che di Giulia è stata compagna d’allenamento, l’emozione è stata doppia. Il bronzo tricolore Manuel Bresolin (Trevisatletica) ha vinto i 110 ostacoli allievi in 14”49 (+0.1), mentre al femminile si è confermata l’emergente Francesca Bergamin (Team Treviso) arrivata a 3/100 dal personale (14”47, +1.5). Francesco Michieletto (Due Torri Sporting Noale) ha dominato i 400 ostacoli allievi in 55”49, limando 1”34 al personale.

Ostacoli a parte, da segnalare i successi di Marco Martini (Atl. Riccardi Milano) e Giorgia Bellinazzi (Atl. Brugnera Friulintagli) nei 150: 16”29 per il trevigiano e 17”57 per la veneziana, reduce dagli Europei under 23, dove ha contributo alla miglior prestazione nazionale di categoria siglato dalla 4x100. Poi il bel 1’49”59 del marocchino Mouhcine Ben Hachimi (Atl. Schio) negli 800 e la sfida tutta trevigiana nel giavellotto, con l’under 23 Adele Toniutto (Team Treviso) che ha preceduto di poco la junior Margherita Randazzo (Assindustria Sport): 42.83 contro 42.27. Applausi per l’organizzazione del Gruppo Atletica Vedelago: competenza e passione in ampia misura.

Ved_La premiazione del memorial Marin con mamma Franca-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meeting "Ostacoli veneti": arriva la doppietta della cadetta Agbortabi

TrevisoToday è in caricamento