menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donne di corsa contro la malattia: alla Mezza di Treviso arriva il Pink is Good Runnig Team

Nove atlete del progetto lanciato da Fondazione Veronesi per sostenere la prevenzione e ricerca scientifica contro i tumori femminili saranno al via dell’evento che domenica coinvolgerà oltre 3.300 runners provenienti da tutto il mondo

Arriveranno in nove: tre per la mezza maratona, sei per la 10K. Tra i partecipanti alla Mezza di Treviso, che domenica 14 ottobre coinvolgerà complessivamente oltre 3.300 atleti, ci sarà anche una rappresentanza del Pink is Good Running Team, il progetto di Fondazione Umberto Veronesi nato in quattro città italiane – Milano, Roma, Torino e Verona – per dimostrare che dopo la malattia si può tornare a vivere più forti di prima, anche grazie alla corsa. Pink is Good significa, per Fondazione Umberto Veronesi, promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e sostenere concretamente la ricerca grazie al finanziamento di borse di ricerca per medici e scienziati che dedicano la loro vita alla cura del tumore al seno e degli altri tumori femminili. Da qui, in collaborazione con la Fidal, nell’ambito del progetto Runcard, la nascita del Pink is Good Running Team, un gruppo di cento donne che, tra Milano, Roma, Torino e Verona, si allena sotto la guida di tecnici federali e corre per condividere un messaggio di forza e positività nei confronti della ricerca scientifica e della prevenzione. Nadia, Vania e Dorka a Treviso parteciperanno alla mezza maratona; Anna, Paola, Sara, Silvia, Claudia e Letteria saranno invece al via della 10K. La loro presenza sosterrà il messaggio che Pink is Good lancia con forza: il tumore non ferma le donne!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento