rotate-mobile
Sport

Mezzacasa emigra in Slovenia con l'Ibiza Cup

Il terzo atto del monomarca vedrà il pilota di La Valle Agordina ritornare a Podnanos, potendo sfruttare il fattore campo per riconquistare la vetta della serie.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

È sempre più febbre da Seat Ibiza Cup e l'innovativa serie dedicata alle Seat Ibiza Cupra, in versione Racing Start, ha esteso il proprio eco anche oltre confine, attraendo l'interesse della Slovenia attraverso gli organizzatori della GHD Podnanos. Una ventata d'aria europea coinvolgerà così i concorrenti del monomarca delle vetture iberiche, dal 7 al 9 di Luglio, tra i quali Denis Mezzacasa punterà a rinnovare la sfida al vertice. Il pilota di La Valle Agordina, reduce da una trasferta a Trento che si è rivelata più avara del previsto nonostante il terzo gradino del podio conquistato, è quanto mai deciso a riscattarsi. “A Trento eravamo partiti molto bene” – racconta Mezzacasa – “ma ci siamo un po' persi per strada nel momento cruciale. Rinnoveremo la battaglia con il nostro amico e rivale Romy Dall'Antonia, diretto avversario nella corsa alla prima edizione di un titolo che si fa sempre più interessante. Siamo stati contattati dalla Slovenia, direttamente dagli organizzatori di Podnanos, per inserire il loro evento nel nostro calendario e siamo molto felici di questo interesse, sempre più crescente, per il nostro campionato. Dovremo essere in una decina al via, preannunciando un'altra gara molto combattuta dove puntiamo ad essere tra i protagonisti.” A giocare a favore del portacolori di Xmotors Team, almeno sulla carta, l'aver partecipato alla prima edizione della salita slovena, chiusa ai piedi del podio con la sua Tatuus FR2000. “Abbiamo corso lo scorso anno qui” – aggiunge Mezzacasa – “e siamo riusciti a portare a casa il quarto assoluto, in gruppo ed in classe. In quell'occasione eravamo in gara con la formula quindi è scontato dire che i parametri ed i dati che abbiamo a disposizione non potranno essere utili con la nostra Ibiza. Sono due mezzi che non si assomigliano per niente. La fortuna però è quella di partire da una maggiore conoscenza del percorso e questo, scontrandosi con avversari del calibro di Romy, ci permetterà di avere un minimo vantaggio tecnico al via.” Il fine settimana sloveno di Mezzacasa si aprirà Sabato 8 Luglio con una doppia sessione di prove libere, anticamera di una Domenica seguente dove si inizierà a fare sul serio. Due le manche previste, durante le quali cercare di trarre il massimo risultato possibile. “Il percorso è atipico rispetto alle tradizionali cronoscalate italiane” – conclude Mezzacasa – “perchè non c'è nemmeno un tornante, lungo tutto il tracciato. Si guida sul veloce, senza punte altissime ma il ritmo è sempre molto elevato. Bisogna partire con il giusto passo, già dalla prima curva, e non è ammesso sbagliare. Essendo una sequenza continua basta commettere una sbavatura ed il passivo con il cronometro diventa quasi irrecuperabile. Dovremo cercare di studiare al meglio tutto il tracciato, in ogni singolo dettaglio, perchè poi andremo a Gubbio, su un percorso che non abbiamo mai visto prima. Grazie a tutti i partners che ci sostengono in questa stagione nell'Ibiza Cup ed alla scuderia Xmotors Team, sempre al nostro fianco.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzacasa emigra in Slovenia con l'Ibiza Cup

TrevisoToday è in caricamento