rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Sport

Mezzacasa firma la prima dell'inedita Ibiza Cup

La Levico - Vetriolo - Panarotta sorride al pilota di La Valle Agordina che, terzo di classe e quarto di gruppo, regala un'importante soddisfazione in casa Xmotors Team.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Primo appuntamento della neonata Seat Ibiza Cup e successo numero uno a firma Denis Mezzacasa, autore di una prestazione notevole sulla Seat Ibiza Cupra, bravo a riuscire a mettere le proprie ruote davanti a quelle di conclamati campioni. Tanta era l'attesa per il pilota di La Valle Agordina, date le numerose incognite della vigilia, al via della rispolverata Cronoscalata Levico - Vetriolo - Panarotta, tappa del Trofeo Italiano Velocità Montagna in zona nord, ma il portacolori di Xmotors Team rendeva chiare le proprie ambizioni già al termine della prima salita di prova, quella del Sabato, che portava il suo marchio quale migliore nella serie tra le iberiche in versione Racing Start e di gruppo RS Cup. Una seconda salita viziata da una sosta forzata lungo il percorso, a causa di un incidente di un concorrente che lo precedeva, vedeva il bellunese chiudere con il decimo tempo ma nella combinata delle due sessioni la conferma del passo gara faceva ben sperare per la Domenica. “Sulla prima prova abbiamo trovato condizioni miste” – racconta Mezzacasa – “e, passando dall'asciutto al bagnato e viceversa, non è stato facile prendere le misure ad una nuova vettura ed a gomme mai usate prima, senza dimenticarci che non avevo mai visto questo tracciato. Uscire con il miglior tempo tra i trofeisti ed anche nella generale di gruppo era un ottimo risultato. Nella seconda prova quello davanti a me ha sbattuto e mi han fermato. In salita, quando succedono queste cose, si riparte da dove eri quindi il tempo è stato viziato da questo.” Mezzacasa partiva forte in gara 1 alla Domenica, dovendo però arrendersi ad un avversario dall'indiscusso pedigree come è Dall'Antonia, secondo di trofeo e quarto in classe RSTC. L'unica punta della compagine di Maser gettava il cuore oltre l'ostacolo in gara 2, riuscendo a sfoderare dal cilindro un passo gara che a conti fatti gli valeva il successo nella serie al fotofinish, poco più di un secondo sul diretto rivale, il terzo di RSTC ed il quarto di RS Cup. “In gara 1 siamo arrivati dietro a Dall'Antonia ma conosciamo tutti il suo piedone” – aggiunge Mezzacasa – “mentre in gara 2 non sapevo cosa fare. Amministrare il secondo in chiave campionato o provarci? Alla fine ho spinto ed è arrivata una incredibile vittoria, di poco davanti ad un vero campione. La nuova auto si è rivelata sincera, bella e facile da guidare. Anche le nuove gomme si sono comportate bene. Voto dieci alla truppa, alla prestazione ed all'auto. Grazie ad Xmotors Team, ai partners e ad Achille Guerrera che ha creduto nel progetto.” Unanime il coro di complimenti per lo staff dell'organizzazione di un evento, quello trentino, atteso per oltre un ventennio e che si è confermato di elevato livello tecnico e sportivo. “Grazie alla Scuderia Trentina, a Degasperi ed al direttore di gara Fondacci” – conclude Mezzacasa – “perchè hanno lavorato tutti molto ma molto bene. Non mi ricordo l'ultima volta che abbiamo terminato così presto un fine settimana, senza intoppi di alcun tipo. Bravi tutti.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzacasa firma la prima dell'inedita Ibiza Cup

TrevisoToday è in caricamento