rotate-mobile
Sport

Dopo quasi due anni e mezzo riprende il campionato della Millennium Basket

Dopo la lunga sosta per l’impegno della Nazionale agli Europei sabato i padovani tornano sul parquet amico di Piombino Dese e ospitano il derby con Treviso

E’ come se fosse un’altra partenza, e subito “di fuoco”, ma l’obiettivo resta sempre lo stesso: arrivare tra le prime quattro. Dopo quasi due mesi e mezzo di stop - l’ultimo match ufficiale risale al 30 ottobre 2021 -, prima per gli impegni della Nazionale agli Europei di Spagna e poi per le feste natalizie, sabato 8 gennaio 2022 ricomincia l’avventura della Studio3A Millennium Basket nel massimo campionato italiano di pallacanestro in carrozzina 2021-22 ed è una ripresa con i “botti”: al palasport amico di Piombino Dese, con orario d’inizio alle 17.30, è attesa la Pdm Treviso dell’ex Bernardis, per la gara valida per la quarta giornata di andata del girone A, che è anche la prima del nuovo anno solare.

Non si tratta solo del derby veneto, i trevigiani infatti sono senza dubbio i principali avversari dei patavini nella corsa al secondo posto che dà accesso alle semifinali scudetto, dato per pressoché scontato il primato del gruppo appannaggio degli inarrivabili campioni d’Italia di Cantù. Non a caso le due compagini sono appaiate (con i lombardi) in testa alla classifica del girone con 4 punti, anche se Padova ha disputato una partita in meno dei cugini, due, entrambe vinte, con Reggio Calabria e Porto Torres.

La rassegna continentale si è conclusa con non poche soddisfazioni per atleti e tecnici della Studio3A che vi hanno partecipato: la Nazionale italiana di Ahmed Raourahi e dell’allenatore Fabio Castellucci, aggregato alla selezione come “assitant coach”, ha conquistato la finale per il bronzo con la Germania, poi non disputata per i purtroppo ben noti problemi legati al Covid, ottenendo il quarto posto ex aequo con i tedeschi che qualifica di diritto gli azzurri ai campionati del mondo 2022 a Dubai, e l’ultimo pass per la competizione mondiale l’ha strappato, con il quinto posto, anche la selezione francese di Abdelghani Boughania.

Certo è però che un’interruzione così lunga, per una squadra che peraltro aveva iniziato alla grande il torneo e stava viaggiando a gonfie vele, non è stata proprio il massimo. “Abbiamo ripreso ad allenarci tutti assieme già da venti giorni, ma è chiaro che la sosta ha spezzato o quanto meno interrotto il ritmo, e, con le feste di mezzo, di fatto solo in questa settimana siamo tornati alla normale sequenza degli allenamenti pre-partita: è un po’ come se ricominciassimo un altro campionato” spiega Castellucci, che mette in guardia i suoi dall’insidia rappresentata dalla Pdm: le due formazioni si sono già affrontate in amichevole in precampionato, a settembre, e Padova si è imposta nettamente per 53 a 38 (le foto sono relative a quella partita), ma si era solo agli albori della stagione.

“Treviso è una buona squadra che, per tipo di gioco, può mettere in difficoltà molti avversari. Dobbiamo ricordarci chi siamo, fare quello che sappiamo e mantenere la massima concentrazione, nella consapevolezza che sarà una gara combattuta che non si risolverà in pochi minuti” conclude il coach, ribadendo le ambizioni del Millenium: “arrivare tra le prime quattro”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo quasi due anni e mezzo riprende il campionato della Millennium Basket

TrevisoToday è in caricamento