rotate-mobile
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Portiere segna con un tiro da 80 metri: «Non so come spiegarlo, non ho ancora realizzato»

Riccardo Gagno, montebellunese giocatore del Modena, racconta le emozioni vissute sabato scorso con la rete della vittoria per 2-1 dei canarini sull'Imolese

Non realizzerà forse mai fino in fondo quello che è successo stasera Riccardo Gagno, il portiere canarino che ha segnato il molla vittoria e, facendo gli scongiuri del caso, della promozione, anche se manca ancora la matematica. Dopo la partita ha detto: «Mi devo ancora rendere conto di quello che è successo. Non so come spiegarlo, è un’emozione indescrivibile che ancora non riesco a capire, non ho ancora realizzato ma sono felice perché era una partita importantissima davanti ad un pubblico spettacolare; ma non è ancora finita, mancano due partite, ora andiamo a Gubbio per un match Point. Appena ho visto entrare il pallone in rete mi sono detto ‘non ci credo’. Pochi minuti prima avrei preferito parare il rigore, infatti Duca mi aveva detto para e poi vinciamo il campionato; non ho parato anche se avevo intuito il tiro, ma in qualche modo mi sono rifatto. Antonio (Narciso ndr) mi ha detto 'festeggia che non ti capiterà mai piu'. Mi dispiace per Rossi, ci rimarrei molto male se capitasse a me, non so neanche che parole utilizzare per rincuorarlo perché posso solo immaginare quello che sta provando. Spero non mi capiti mai».

278239277_161871409608463_6195866111884307193_n-2

Video popolari

TrevisoToday è in caricamento