Mogliano Rugby: confermati Michelini e Ferraro, arriva invece il pilone destro Alongi

Il giovane proviene dall'Accademia Nazionale "Ivan Francescato", dopo essere cresciuto nei Titani Rugby. Vanta presenze in Nazionale Under 18 e 20, con all'attivo gli ultimi Mondiali Junior in Argentina

Il Mogliano Rugby 1969 ha ufficialmente comunicato nelle scorse ore l'ingaggio del pilone destro Filippo Alongi. Nato il 27 aprile 2000, a Pietrasanta (LU), 185 centimetri di altezza per 118 kg. di peso, Alongi proviene dall'Accademia Nazionale "Ivan Francescato", dopo essere cresciuto nei Titani Rugby. Nel suo curriculum la Nazionale Under 18 e 20, con la quale ha disputato gli ultimi Mondiali Junior in Argentina. E' stato anche permit player per la franchigia federale delle Zebre Rugby. Andrà ad affiancare in biancoblù i riconfermati Andrea Michelini e Edoardo Ferraro, che siamo felici di poter nuovamente schierare in prima linea anche nella prossima stagione.

Queste le dichiarazioni di Salvatore Costanzo: "Filippo Alongi, pilone destro dell’Accademia di Remedello e della Nazionale U20, è un giocatore molto fisico. Un gran bel prospetto da far crescere al meglio. Ha dimostrato le sue qualità giocando anche con le zebre nella partita contro la Benetton e facendo una gran bella figura. Siamo felici che abbia scelto Mogliano per la sua crescita e noi cercheremo di aiutarlo nel migliore dei modi. Andrea ed Edoardo sono giocatori che la scorsa stagione insieme a Buonfiglio hanno formato la prima linea titolare. Hanno disputato un Campionato oltre le aspettative. Michelini è stato una figura importantissima nella squadra, un ragazzo semplice e molto intelligente, che ha dato prova di esperienza e concretezza dando sempre l’esempio nonostante il fatto di dover conciliare il rugby con il lavoro. Se poi mettiamo sulla bilancia anche l’età (lui era il più anziano in squadra) è stato davvero esemplare. Ferraro è un giocatore con tantissime qualità, che l’anno scorso ha dato molto alla squadra essendo anche l’unico tallonatore di ruolo in rosa. Ha mostrato grossi segnali di crescita, sopratutto a livello di leadership, e le sue qualità si sono ulteriormente evidenziate al punto da meritarsi l’invito della Benetton Treviso per la preparazione prestagionale. Orfani di Buonfiglio avranno un ruolo fondamentale nel coinvolgere gli altri nuovi giocatori di prima linea e continuare l’ottimo lavoro svolto nella stagione passata".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento