rotate-mobile
Sport

Soddisfazione a Mogliano per l'ottima riuscita del Rodeo Fitp con 64 partecipanti

Nel femminile da record con 32 tenniste vince la giocatrice della Barchessa Emily Biasi. Nel maschile l'emiliano Simeoni. Da Panatta tra i 150 in lizza le gare di oggi vedono alle 14 Archenti-Ronchi a Sernaglia per l'Open si gioca dalle ore 13.00.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

A Mogliano dopo le fatiche dell’Ibi il Rodeo maschile e femminile di 4^ categoria con 64 partecipanti regala tante soddisfazioni. Record per una competizione femminile dove c’erano ben 32 giocatrici. Direzione di gara con Chiara Squizzato ed Alfredo Vianello. E proprio dal draw femminile che vi sono le notizie più confortanti per il tennis di Marca. A distanza di pochi giorni le finaliste si sono riconfermate. Dopo il rodeo alla Barchessa di Casale sul Sile anche a Mogliano è andata in scena la medesima finale, e pure con lo stesso esito. Emily Biasi impone il suo gioco muscolare sulla “spadaccina” Anna Schiavetto. Dotata di buona tecnica Biasi, ma anche di colpi poderosi con i quali si è fatta largo tra le quattro avversarie pre-finale, la giocatrice del Casale è rimasta spiazzata dalle giocate fantasiose della trevigiana Anna Schiavetto, che ha condotto in vantaggio per metà gara. Strada facendo Biasi è riuscita a demolire le certezze di Schiavetto, e dopo aver pareggiato l’incontro lo faceva suo con autorità anche nel long tie-break col punteggio di 10-3. Terzi posti per Isabella Beato, undicenne talento patavino del Maserà di Padova e per Mariaelena Gardin dello Sporting Magi del Ponte della Priula. Nel maschile si è imposto il bolognese del Pieve di Cento Matteo Simeoni sul giocatore del Park di Villorba Paolo Simioni. L’emiliano al suo quinto incontro, dopo aver estromesso anche il favorito del seeding si è presentato con le carte in regola per il successo. Anche lui dotato di un gioco muscolare come nel femminile, è andato in svantaggio nel primo set, recuperando il secondo con autorità e sullo slancio saliva sul posto più alto del podio. Per il lottatore Simioni, tante belle gare ed uno spirito mai domo. Terzi posti per Nicola Bertiato del Marcon e per Matteo Omacini dello Sporting Club di Mestre. A Vedelago le finali del Torneo di Primavera di 3^ categoria è andato per il draw maschile a Sebastiano cecchini del Tc Mestre in due set su Filippo Bigi con tessera pordenonese. Terzi posti per Maurizio Junior Peruzzi del Bassano e per il coneglianese Giovanni Scola con tessera pordenonese. Nel femminile nel derby tutto Santorso tra Stefania Sottoriva e Virginia Converio, è andato in favore della prima. Da Panatta fino al 26 Marzo è in corso il 3^ maschile. Partite che iniziano dalle 14, sotto la direzione della neo consigliera regionale Fitp Moira Baratto. Fino al 26 Marzo a Sernaglia 2° Open di Primavera di 4^ categoria maschile. Sono 87 i giocatori coordinati da Renzo Mancuso e Loredana Venturini. Le gare di lunedì verranno svolte con i seguenti orari: dalle ore 12 danno il via all’intensa giornata Alpago e Semenzin. Ad Altivole secondo giorno di gare, fino al primo di Aprile torneo di 3^ con la supervisione di Roberta Antonello con oltre un centinaio di tennisti singolari maschile e femminile, doppi anche misto. Dal 24 Marzo al 6 Aprile Open maschile al Park tennis di Villorba. Dirige Roberto Marian che accetta le iscrizioni fino alle ore 12 del 22/3. Al Tc Castelfranco Via Sicilia 38 nel weekend 25 e 26 Marzo Rodeo femminile fino alle giocatrici di massima categoria 3.5. Dirige Enrico Comacchio che accetta le iscrizioni fino alle ore 12 del 22/3. A Motta di Livenza Long weekend Rodeo maschile dal 24 al 26 Marzo fino ai giocatori 3.4. Iscrizioni entro le ore 12 del 22 Marzo. Alla Barchessa di Casale weekend Rodeo maschile quello del primo di Aprile per giocatori fino ai 4.3. Iscrizioni entro le ore 12 del 30/3. Allo Sporting Life Center di Vacil dal 7 al 23 Aprile la fase regionale dell’Ibi femminile, pre qualificazioni agli internazionali di Roma. Tappa importante che fa convergere tutti i campioni provinciali con i titoli femminili di singolo e doppio, ma in più è un open nazionale. Ci potranno partecipare le migliori players italiane che ruotano intorno alle classifiche mondiali con un ranking dai 350/400 e di classifica 2.1-2.2. Oltre alla caccia di una possibilità di entrare nei tabelloni delle “quali” di Roma c’è una gratifica immediata grazie al ricco montepremi che supera i 10.000€. Andrea Camarin inoltre ha già arricchito la kermesse con tantissimi eventi. Players party, finali della manifestazione racchette di classe e tante altre sorprese. “Dev’essere una festa del tennis trevigiano” commenta il Direttore del centro di Vacil. Avere nella Marca un evento del genere è un’occasione che dev’essere festeggiata come si merita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soddisfazione a Mogliano per l'ottima riuscita del Rodeo Fitp con 64 partecipanti

TrevisoToday è in caricamento