menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Plurimedagliata ai mondiali Dsiso: ecco i complimenti del Comitato Paralimpico a Martina Villanova

La trevigiana ha portato a casa ben 7 medaglie, di cui 3 Ori, 1 Argento e 3 Bronzi, contribuendo in maniera importante al sensazionale esito della Nazionale azzurra, che con le 39 medaglie complessive si è classificata al primo posto assoluto della rassegna iridata

MONTEBELLUNA A nome di tutto il movimento paralimpico trevigiano, certo di interpretare il pensiero comune di atleti e dirigenti, il Delegato Provinciale per Treviso del Comitato Italiano Paralimpico, Davide Giorgi, ha inteso esprimere la più alta soddisfazione per gli straordinari risultati agonistici e umani conseguiti da parte dell’atleta Martina Villanova ai Campionati Mondiali di Nuoto DSISO (riservata ad atleti con sindrome di Down) svoltisi in Canada.

Martina ha portato a casa ben 7 medaglie, di cui 3 Ori, 1 Argento e 3 Bronzi, contribuendo in maniera importante al sensazionale esito della Nazionale azzurra, che con le 39 medaglie complessive (15 ori, 14 argenti e 10 bronzi) si è classificata al primo posto assoluto della rassegna iridata. “Complimenti a tutta la Nazionale, ma mi sia consentito un complimento particolare a lei, a Martina, alla sua società, la Playlife di Montebelluna, e alla sua allenatrice Laura Salvalaggio – convocata nello staff tecnico della Nazionale - per l’ottimo lavoro svolto con un’atleta che si sta sempre più affermando come uno dei talenti più luminosi del panorama internazionale”, le parole di Davide Giorgi.

“Il Veneto e Treviso certificano ogni giorno di più la loro vocazione a creare eccellenze nello sport, in tutto lo sport, e se da un lato grazie all’esempio di un’atleta come Martina i suoi compagni avranno uno stimolo in più per alzare l’asticella delle proprie ambizioni sportive, dall’altro la speranza è che altri ragazzi possano avvicinarsi al movimento paralimpicosostenuti dalle proprie famiglie, realizzando l’obiettivo del CIP di rendere lo sport uno strumento altamente inclusivo nel nome dei suoi valori più profondi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento