Nuoto, 31 titoli ai campionati invernali assoluti finp e fisdir

Trionfo spettacolare per gli atleti dello Sport Life Montebelluna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

I ragazzi dell’associazione sportiva per disabili fisici e intellettivo-relazionali guidata dalla Presidente Daniela Marcuzzo hanno scalato i podii dei Campionati Italiani Invernali Assoluti, rispettivamente FINP (la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico) e FISDIR (la Federazione Italiana Sport degli Intellettivo-Relazionali) per un totale di 31 medaglie portate a casa dalle due kermesse che si sono svolte i primi di marzo a Bologna e Fabriano (AN). Con la prima delegazione sono partiti in cinque atleti insieme agli allenatori Diana Drezzadore e Claudio Montaño in una due giorni in vasca a sfidare atleti di stampo olimpionico divisi in diverse categorie a seconda della disabilità fisica. Dopo duri allenamenti per essere ammessi ai Campionati, i fisici si sono aggiudicati 7 titoli a partire da Alessia Corte che ritorna a nuotare dopo un anno e mezzo di pausa forzata a causa di una serie di infortuni e conseguenti interventi. Corte è due volte medaglia di bronzo nella sua categoria S04: prima nei 50 m e poi nei 100 m stile. Stesso ritornello anche per la collega Daniela Belletti, categoria S03, che si aggiudica un ulteriore terzo posto sempre nei 50 m dorso e 100 m stile. La sfida più grande è vinta da Matteo Vidal, avvocato combattivo che si allena da mesi per preparare questo importante esame sportivo, agguantando i tempi necessari per essere ammesso alla competizione. Vidal vince su tutti brillando d’oro nei 200 m stile con il tempo di 4’49’’08, bronzo infine sui 50 m stile libero. Andrea Mattiazzi infine conquista l’argento nel 100 m dorso. A Fabriano la squadra Fisdir contava 14 atleti insieme alle due allenatrici Laura Salvalaggio, già tecnico Nazionale ai Mondiali 2018 in Canada e Monica Michelon. 24 i titoli conquistati in acqua tra sorprese e riconferme: tre bronzi, otto argenti e tredici ori, due dei quali agguantati nelle spettacolari staffette femminile e mista dei 4x50 misti. Si parte da Giovanna Canali che arriva terza nel 50 m rana, terzo gradino del podio anche per Enrico Zuliani nei 50 m stile, che raggiunge in seconda ripresa l’argento nella gara dei 100 m stile. Bronzo anche per Davide Spagnol nei 400 m stile, insieme ad un argento nei 200 m sempre stile. 

Eleonora Ostani si riconferma campionessa assoluta nei 50 m stile libero, mentre porta a casa due argenti nei 100 m stile e dorso. Anna Dobnik velocissima nei 50 m rana conquista l’oro e guadagna un argento nei 100 m rana. Simone Gallina vince il secondo posto nei 50 m stile, mentre è nei 50 m farfalla che si distingue Andrea Grendene salendo sul secondo gradino del podio. L’ultima medaglia d’argento la porta a casa Manuel Zanatta con i suoi 100 m dorso. Infine tre sono i campioni assoluti che mettono a segno una tripletta ciascuno: indiscussa rimane Martina Villanova che è prima nei 100, 200 e 800 m stile libero, seguita a ruota da Giammaria Roncato che è oro nei 100 m stile libero e nei 100 e 200 m dorso. Grande vittoria anche per Lorenzo Iannetti alla sua seconda gara ufficiale che arricchisce il suo medagliere con i tre ori dei 100, 200 e 400 m stile libero. Continua la preparazione degli atleti in vista della gara di domenica 24 marzo, quando tornerà al Chiara Giavi di Montebelluna l’atteso evento in memoria di Andrea Montaño, tecnico e amico di Sport Life, tra i primi ad aver creduto nelle capacità sportive dei ragazzi dell’associazione. Un pomeriggio che si avvierà a partire dalle ore 14,30 con la partecipazione di 11 società da tutta Italia per un totale di 40 atleti in arrivo per la Gara Interregionale di Nuoto FINP valida come prova del Campionato Regionale Veneto. Ancora una volta il team Sport Life si qualifica come una squadra preparata ad affrontare le grandi sfide in acqua così come nella vita. Rita Lion Ufficio Stampa ASD Sport Life Onlus.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento