rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport Motta di Livenza

Trofeo Triveneto di ciclocross: a Motta vincono Fruet e Santin

Scalinate, rampe e un tratto in sabbia sono diventati presto estremamente selettivi e insidiosi a causa della pioggia che, anche se leggera, è caduta sin dalla prima gara

Il Trofeo Triveneto di ciclocross ha vissuto la prima giornata di fango della stagione. Si è difatti corso il 1° Ciclocross De La Motha organizzato da Zero5 Bike Team, 4^ tappa dello storico circuito valida come campionato provinciale di Treviso. Il Team organizzatore ha preparato tutto nei minimi dettagli, a cominciare dal percorso molto spettacolare. 2,9 chilometri che si sviluppavano sugli argini e all’interno della golena del Livenza e del Livenzetta. Scalinate, rampe e un tratto in sabbia sono diventati presto estremamente selettivi e insidiosi a causa della pioggia che, anche se leggera, è caduta sin dalla prima gara.

La temperatura, inoltre, con il passare delle ore si è sensibilmente abbassata, mettendo a dura prova la resistenza degli oltre 300 atleti partecipanti. Tante le scivolate, soprattutto nei tratti in discesa, ma tutti i partecipanti hanno comunque espresso grandi apprezzamenti per la gioia del gruppo organizzatore e dell’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Alessandro Righi e dall’assessore Daneluzzi, che ha collaborato in toto per la riuscita della manifestazione. La partenza e l’arrivo erano situati in Piazza Castello.

La prova open maschile è stata combattuta sino all’ultimo giro. Sin dalle fasi d’avvio due atleti hanno dimostrato di avere una marcia in più di tutti gli altri, Martino Fruet e Enrico Barazzuol. Due generazioni a confronto. Da una parte l’esperienza del trentino classe 1977, dall’altra la freschezza del trevigiano classe 2003. Nell’ultima tornata il portacolori del Team Lapierre ha decisamente dimostrato un passo superiore, staccando l’under 23 della Rudy Project di oltre 30 secondi. Alle spalle di Martino Fruet e di Enrico Barazzuol, Thomas Paccagnella (Mainetti Metallurgica) ha completato il podio.

Tra le donne gara solitaria della junior veneziana Gaia Santin. La beniamina della Dp66 Giant Smp non ha avuto paura del freddo e del fango e ha inflitto più di un minuto a tutte le avversarie, precedendo l’altoatesina Francesca Pisciali (Kardaun). Tra gli juniores prova di forza del trevigiano Matteo Ceschin (Eurovelo). Giorgio Manto (Rudy Project) e Alex Buoso (Eurovelo) hanno terminato 2° e 3°. Tra gli allievi hanno esultato Stefano Viezzi (2° anno – Dp66), Federico Ballatore (1° anno – Manzanese) e Bianca Perusin (allieve – Dp66). Molto incerta la prova esordienti maschile, che alla fine ha proposto il successo di Mattia Viotto (Sportivi del Ponte). Tra le ragazze 1^ piazza per Julia Mitan (Dp66). Molto partecipate le gare dei Master, con le vittorie di Marco Del Missier (Dp66 – F1), Fabio Perin (La Roccia – F2), Gianfranco Mariuzzo (Mtbsantamarinella – F3) e Lorena Zocca (Barbieri – Mw).

 Campioni provinciali Treviso

Esordienti - Mattia Viotto

Donne esordienti - Ludovica Salmasi

Allievi 1° anno - Pietro Cao

Allievi 2° anno - Renato Facchin

Allieve Alice - Bulegato

Juniores - Matteo Ceschin

Juniores Donne - Anna Bardelle

Under 23 - Enrico Barazzuol

Elite - Simone Segat

Master F1 - Nicolò Ferrazzo

Master F2 - Antonio Tasca

Master F3 - Flavio Zoppas

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trofeo Triveneto di ciclocross: a Motta vincono Fruet e Santin

TrevisoToday è in caricamento