menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Photo credit by CONI

Photo credit by CONI

Olimpiadi giovanili di Buenos Aires: la trevigiana Cortesia è argento nella break dance

Sul PlayGround dell’Urban Park di Rio de la Plata, round dopo round, la 18enne trevigiana, in coppia con l’atleta argentino Bboy Brody, ha sbaragliato gli avversari

Eccola la nostra campionessa. Così guerriera nel ballo così dolce nel suo sguardo. Eccola, la nostra Alessandra. La medaglia d'argento italiana nelle Mixed Team di break dance ai Giochi Olimpici giovanili di Buenos Aires (argentina). Sul PlayGround dell’Urban Park di Rio de la Plata, round dopo round, la 18enne trevigiana di Santa Lucia di Piave Alessandra Cortesia (bgirl Lexy) in coppia con l’atleta argentino Bboy Brody ha sbaragliato gli avversari e l'oro le è sfuggito solo per un soffio, ma il risultato rimane comunque straordinario e ottenuto con forza, cuore e bravura. "Per noi della FIDS - fa sapere la Federazione Italiana Danza Sportiva - è lei il nostro vero tesORO. Una ragazza deliziosa, un'atleta strepitosa. E il fatto che di cognome faccia Cortesia non è affatto un caso. Grazie Alessandra, hai scritto una pagina bellissima per la quale tutto il movimento italiano della Danza sportivo ti è grato".

Per la FIDS e per tutto il mondo della danza sportiva italiana l’11 ottobre 2018 resterà una data scolpita nella storia della danza. Mai nessun atleta FIDS prima d'ora sera aveva ottenuto un risultato così importante e mai una disciplina sportiva della FIDS, prima di questi Giochi Giovanili, era stata inserita fra gli sport olimpici. La vittoria di Alessandra ha di fatto un doppio valore: storia e futuro. Storico perché l'impresa sportiva resterà negli annali della FIDS, di futuro perché con questo successo la Federazione e tutto il movimento sportivo della danza può guardare con entusiasmo e con speranza al suo prossimo avvenire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento