Sport

Ongetta Rivacold e i test a Jerez de la Frontera: sulla Honda torna l'asso Fenati

Il pilota ascolano, dopo esser stato escluso dallo Sky Racing Team, ha guidato per la prima volta con la sua nuova squadra dopo l'addio di Antonelli. Fenny si è trovato subito a proprio agio e ha concluso la prima giornata con il primo tempo assoluto

Romano Fenati in azione

PONTE DI PIAVE Un ritorno in pista da protagonista quello di Romano Fenati, salito per la prima volta in sella alla Honda NSF250RW, in occasione della due giorni di test, il 16 e 17 Novembre, sul circuito di Jerez de la Frontera. Fenny si è trovato subito a proprio agio con la nuova moto e la nuova squadra ed ha concluso la prima giornata con il primo tempo assoluto, facendo segnare il crono di 1'46.930, tempo rimasto imbattuto per entrambi i giorni. Il secondo giorno il pilota ascolano ha percorso i km di 41 giri, concentrandosi maggiormente sulla messa a punto della sua nuova Honda, un po' differente nell'approccio rispetto alla KTM a cui era abituato. Un inizio promettente, che ha portato serenità nel box e che lascia ben sperare per il futuro. Il suo compagno di squadra, Jules Danilo, ha effettuato 56 giri oggi e 65 ieri con l'obiettivo di migliorare il feeling al posteriore, problema che lo ha attanagliato anche a Valencia, nel corso dell'ultimo weekend di gara. La squadra sarà di nuovo in pista, il 21 e 22 Novembre, a Valencia per un'altra sessione di test, l'ultima prima della pausa invernale.

Romano Fenati: "Sono stati test molto positivi, iniziati subito con il piede giusto. La squadra mi piace molto, come del resto la moto. Bisogna lavorare molto, come abbiamo fatto, perché c'è margine e possiamo migliorarci ancora. A Valencia spero di riuscire a trovare, fin da subito, un buon feeling per fissare una buona base di partenza, utile per il 2017". Jules Danilo: "Sono stati due giorni di test un po' difficili per me. Durante l'ultimo weekend di gara, a Valencia, ho perso il feeling con la moto, soprattutto al posteriore, e questa sensazione è continuata anche qui a Jerez. Stavolta, negli ultimi 20 minuti, abbiamo provato alcune modifiche ed abbiamo fatto un piccolo passo in avanti. Mi sento più a mio agio adesso e continueremo il lavoro nel prossimo test".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ongetta Rivacold e i test a Jerez de la Frontera: sulla Honda torna l'asso Fenati

TrevisoToday è in caricamento