rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Sport

Presentato a Paese l'evento Road To Special Olympic World Games

La Nazionale di calcio unificato si esibirà presso la Palestra di Via Olympia il 15 Aprile. Due le sessioni. Allenamento con i ragazzi dell'Istituto Casteller nella mattinata, nel pomeriggio esibizione a porte aperte dei 21 componenti ed i loro accompagnatori

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Presentato in Comune a Paese l’evento che coinvolge le associazioni locali Polisportiva Postioma, Special Olympics, Anffas e Scuola. Presenti per l’Amministrazione Comunale la sindaca Katia Uberti, l’Assessore allo Sport Camillo Silvello e per le Associazioni, Paolo Mazzobel dirigente regionale Special Olympics assieme alla dirigente regionale Elisabetta Pusiol, Anffas la presidente provinciale Cristina Gaion e la vice Doriana Scartozzi che si occupa anche di tenere i rapporti con la scuola rappresentata dal Dirigente scolastico Alessandro Pettenà. Venerdì 14 accoglienza dei 21 ragazzi con relativi accompagnatori facenti parte della rappresentativa nazionale del Calcio Unificato che effettuerà dei test match in vista dei Special Olympics World Games in programma a Berlino 2023. Sabato 16 Aprile 09.30-11.00 allenamento assieme alla classe della seconda media dell’Istituto Casteller. Alle 11.15 presntazione dei componenti della squadra che provengono da Sardegna, Liguria, Lazio e da Torino che hanno un’età compresa tra i 20 e 30 anni. Alle 15.30 fino alle 17.00 allenamento a porte aperte e partita dimostrativa. Domenica 17 la rappresentativa si sposterà a Ponte di Piave dove giocherà con una rappresentativa dei Sindaci del comprensorio Opitergino Mottense, e sarà arbitrata proprio dall’Assessore allo Sport del Comune di Paese Camillo Silvello. Il commento della Sindaca: l’Amministrazione Comunale è fiera di avere due colonne portanti proprio a Paese nelle persone di Paolo Mazzobel e Doriana Scartozzi. Il progetto inclusivo è sempre attivo nel territorio, grazie anche alla Polisportiva e a tutte le altre associazioni che sono sempre immerse nel sociale. Il Dirigente Scolastico Alessandro Pettenà. L’istituto Casteller è una fucina di iniziative per l’inclusione sociale , grazie anche alla coordinatrice Scartozzi sempre più disponibile a finalizzare le iniziative. Il Comitato Special Olympics Italia compie 40 anni afferma la carica regionale Pusiol, presente in tutte le provincie venete ed è pronta a mettere in gioco scuole materne, medie e superiori. Ma proprio nei primi anni scolastici che bisogna intervenire con i progetti educativi con i giochi motori. E’ il TEMPO VUOTO il nemico dell’inclusione afferma Paolo Mazzobel, bisogna portare le persone con disabilità alla partecipazione sociale, perché soltanto il 2,5% di esse fa attività ludica e motoria. Il comitato Special Olympics proprio al Lido di Venezia proporrà una delle 17 tappe nazionali con varie discipline sportive, in particolare la novità degli 800 metri fino ai 3.000 di nuoto libero. Insomma un comitato effervescente sempre attento al sociale e, proprio Paese ne è la culla trevigiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Paese l'evento Road To Special Olympic World Games

TrevisoToday è in caricamento