Sport Mogliano Veneto

Paralimpiadi di Tokyo: Bebe Vio è argento nel fioretto a squadre

L'Italia è stata sconfitta in finale dalla Cina. Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia: «Sempre più leggendaria. Non ci sono altre parole per definire Bebe»

Nell'ultima giornata di scherma ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 dedicata alle squadre di fioretto, il team femminile azzurro ha conquistato una splendida medaglia d'argento. Bebe Vio, fresca di medaglia d'oro nell'individuale, Andreea Mogos e Loredana Trigilia hanno condotto una gara lineare, dominando tutte le avversarie e guadagnandosi meritatamente un posto per la finalissima.

La loro avventura è iniziata stamattina con la fase a gironi, in cui le ragazze italiane sono state capaci di vincere tutti gli assalti superando 45-5 gli Stati Uniti, 45-24 l'Ucraina e 45-32 Hong Kong. In semifinale hanno poi dilagato battendo l’Ungheria con il punteggio di 45-27 e sono arrivate all'atto finale della giornata contro la Cina. Il match con le asiatiche è stato palpitante, gestito punto a punto dalle atlete e incerto ancora fino all'ultima frazione, in cui Bebe Vio era riuscita a rimontare fino al 41-41. A questo punto la campionessa paralimpica categoria A di Tokyo, Gu Haiyan, ha però accelerato fino al successo finale, ottenuto con 45 stoccate a 41.

Le ragazze del CT Simone Vanni sono uscite da questa giornata dimostrando ancora una volta il loro valore in campo internazionale e migliorando il risultato di Rio 2016, edizione in cui vinsero la medaglia di bronzo. Il podio femminile di quest'anno è completato dall'Ungheria, che nella finale per il terzo posto ha superato la squada di Hong Kong 45-44, lasciando quest'ultima nuovamente al quarto posto, come fu cinque anni fa.

«Sempre più leggendaria. Non ci sono altre parole per definire Bebe che all’indomani di uno strepitoso oro individuale, trascina le altre azzurre e ci regala un argento nel fioretto a squadre. Tutto questo il giorno dopo aver rivelato della grave patologia che ha rischiato di non superare nella primavera scorsa. Un vero modello di forza d’animo, di volontà e di riscatto; una gemma sempre più splendente della terra veneta». Così il Presidente della Regione del Veneto commenta la conquista della medaglia d’argento nel Fioretto alle Paralimpiadi di Tokyo da parte della squadra azzurra di scherma, con il contributo della veneta Bebe Vio, di Mogliano Veneto, a fianco di Loredana Trigilia e Andreea Mogos. «Trasmetto a Bebe tutto l’entusiasmo del Veneto per questa non secondaria
affermazione che va ad aggiungersi a un già prestigiosissimo palmares» conclude Zaia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paralimpiadi di Tokyo: Bebe Vio è argento nel fioretto a squadre

TrevisoToday è in caricamento