Sport Sant'Antonino

Basket in carrozzina, Pdm Treviso in corsa per la Serie A

Sabato 29 e domenica 30 maggio la squadra scenderà in campo a Lecce per la qualificazione al massimo campionato. Già garantita la presenza ai Campionati Europei Under 22, a Lignano Sabbiadoro

La Polisportiva Disabili della Marca Trevigiana (Pdm Treviso) è ad un passo dal conquistare l'accesso alla prossima Serie A del campionato di basket per persone disabili. Entusiasmo alle stelle nella palestra di Sant’Antonino a Treviso e tanta voglia, da parte dei giocatori, di dimostrare la forza che li contraddistingue, non solo nel superare le difficoltà fisiche dovute a infortuni o malattie, ma anche di battere il Vicenza per 92 a 31, lo scorso 8 maggio qualificandosi alla finale pugliese.

Sabato 29 e domenica 30 maggio la Pdm Treviso, associata alla De' Longhi Treviso Basket, si trasferirà nel capoluogo salentino per giocare le due partite di qualificazione per la Serie A. Comunque vada per loro c’è la fiducia della Federazione che le ha affidato l’incarico di organizzare i Campionati Europei Under 22, che si terranno a Lignano Sabbiadoro dal 13 al 19 luglio 2021. «Un evento importante - commenta il presidente Paolo Barbisan - che vedrà la partecipazione di sette nazioni europee tra cui l'Italia. Manifestazione impegnativa che però non distoglie la nostra attenzione dall’appuntamento di questo fine settimana. Sarà bello tornare a sfidarci per raggiungere la Serie A. Un campionato che ci ha visto partecipi l’ultima volta nella stagione 2014/15 e che per problemi societari abbiamo dovuto poi abbandonare». Se a Lecce verrà raggiunto il risultato sperato, la squadra capeggiata dal coach Max Cricco tornerebbe al massimo campionato di categoria.  Ragazzi caratterizzati da una determinazione eccezionale, impegnati negli allenamenti tre volte a settimana. «I problemi fisici che hanno costretto molti di noi a rimodulare la nostra vita dopo malattie gravi o incidenti, non ci hanno precluso di fare attività fisica e giocare in squadra - continua Barbisan - Abbiamo sempre trovato partner sensibili che hanno preso a cuore i nostri obiettivi e insieme a loro ce la stiamo mettendo tutta per raggiungerli» conclude il presidente Barbisan.

PDM allenamento palestra sant'antonino-2

«Sosteniamo il progetto sportivo e sociale della Pdm Treviso ormai da anni e la qualificazione alla fase finale di Lecce è il coronamento di un lungo percorso. Ci auguriamo che arrivi anche la ciliegina sulla torta - commenta Matteo Geretto, responsabile Sviluppo e Comunicazione dell'ospedale "Giovanni XXIII" di Monastier - Siamo orgogliosi di essere al loro fianco anche per quanto concerne gli esami di idoneità sportiva. Crediamo nei valori dello sport e nei benefici che esso può procurare. Da diversi anni accompagniamo molte tra le principali realtà sportive del territorio e per questo abbiamo deciso di investire ulteriormente in un macchinario, il test cardiopolmonare, che garantisce la ripresa in sicurezza dello sportivo anche successivamente al Covid» conclude. La Polisportiva Disabili della Marca Trevigiana nasce nel 1993 per opera di quattro amici paraplegici, con l’idea di dare un riferimento preciso alle molteplici discipline sportive praticate nella Marca da atleti disabili. Ora si dedica interamente al basket in carrozzina con la collaborazione della De' Longhi Treviso Basket. I fondatori della Pdm Treviso sono l’attuale presidente Barbisan, pluri-rappresentante in ambito nazionale e internazionale nella disciplina del tiro a segno; Bruno Rizzato, persona molto conosciuta nell’ambito nazionale del basket in carrozzina per la sua lunga militanza prima come giocatore, poi come allenatore in varie squadre del Veneto; il professor Luigino Conzon, autentico promotore di nuove discipline sportive per disabili e, infine, Mirco Bolzonello, ex capitano della squadra, grande esempio di determinazione, grinta e costanza. La Polisportiva coinvolge circa una quarantina di persone fra disabili e non, e vede aumentare ogni anno la presenza di atleti grazie alle iniziative che vengono promosse con lo scopo di sensibilizzare all’handicap e far conoscere le varie discipline praticate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket in carrozzina, Pdm Treviso in corsa per la Serie A

TrevisoToday è in caricamento