Treviso Basket torna in campo domenica a Pesaro a porte chiuse

Fischio d'inizio alle ore 17.30 di domenica 8 marzo. La squadra trevigiana torna in campo in trasferta dopo il rinvio del turno precedente. All'andata Treviso aveva vinto al Palaverde

Dopo il rinvio del turno precedente causa emergenza-Coronavirus, la Serie A torna in campo a porte chiuse questa domenica, 8 marzo, per la 24° giornata che vede la De' Longhi Treviso Basket impegnata sul campo di Pesaro contro la Carpegna Prosciutto alle 17.30.

Squadra al completo per coach Menetti in uno scontro molto importante in chiave-salvezza: TVB infatti è attualmente al 13° posto con 16 punti, Pesaro chiude la classifica al 17° posto con 2 punti. La squadra trevigiana, complice oltre al recente allarme-Coronavirus anche la sosta per la F8 di Coppa Italia e per gli impegni della Nazionale, non gioca dalla trasferta di Venezia del 9 febbraio (sconfitta 79-73), quindi capitan Imbrò e compagni torneranno in campo dopo circa un mese di stop. Pesaro nell'ultimo turno giocato ha perso in casa 77-103 con Brindisi.  All'andata al Palaverde Treviso vinse 85-75 con 18 punti di Tessitori e 17 di Fotu, 30 di Chapman per i marchigiani. Arbitri: Vicino, Grigioni e Nicolini. Diretta su Eurosport Player e aggiornamenti su Facebook, pagina Treviso Basket, dove verranno anche trasmesse le interviste post gara

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dichiarazioni del capitano Matteo Imbrò: «Finalmente dppo quasi un mese torniamo in campo, è stata una lunga sosta anomala per questo periodo della stagione e se da una parte magari ci ha aiutato recuperare gli acciacchi fisici, dall'altra ci ha fermato il ritmo gara. A noi giocatori ovviamente manca molto la competizione, in allenamento abbiamo cercato di ripetere quello che succede in partita, di tenere alta l'intensità, adesso finalmente si gioca anche se a porte chiuse. Per noi sarà una partita importante, primo perché torniamo a giocare, poi perché è molto importante vincere per il nostro ambiente e per i nostri tifosi che sappiamo ci seguiranno a distanza in questa e nelle prossime partite. Pesaro non me la aspetto assolutamente una squadra rassegnata, anche loro avranno tanta voglia di giocare, di solito specialmente in casa loro sono aggressivi e giocano un buon basket, ci sarà da lottare. Le porte chiuse? Io mai giocato a porte chiuse, sarà un'esperienza nuova per me, ma anche per gli avversari: l'effetto potrà essere strano all'inizio nel riscaldamento, ma quando sei in campo non pensi ad altro e la concentrazione sarà tutta sul rettangolo di gioco». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento